BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Eclissi di sole oggi: orari migliori Roma, Palermo, Bari, Cagliari, Firenze: dove, come e quando vedere 20 Marzo 2015

L'eclissi di sole è un veneto davvero molto raro e spettacolare. Oggi 20 Marzo è previsto questo grande fenomeno, ecco alcune notizie in più.




Oggi 20 marzo si prevede oltre all'eclissi di sole anche la super luna. Quando si parla di super luna si intende che la luna si trova eccezionalmente più vicina al nostro pianeta, ed è per questo che a noi sembra molto più grande. Oltre a questo evento ci sarà anche quello dell'eclissi solare, i questo caso la luna arriverà a coprire temporaneamente il sole. L'arrivo dell'eclissi è previsto per le nove di mattina e dovrebbe finire verso le undici, tuttavia il buio più totale dovrebbe durare meno di tre minuti, e poi la situazione dovrebbe tornare alla normalità.

Le città dove questo fenomeno potrebbe essere più visibile sono quelle di Palermo, Milano e Roma. Naturalmente in questi casi si possono consigliare occhiali da sole ae altri strumenti he proteggano gli occhi, l'importante è non dare all'occhio un'esposizione diretta di questo fenomeno.

Questo evento sarà visibile non solo in diversi europei, ma addirittura in tanti paesi mondiali, per un totale di 41 nazioni. La preoccupazione più grande è legata a questo evento è che per circa due ore gli impianti che procurano energia elettrica grazie alla luce del sole saranno fuori uso, e quindi si rischia uno stato di confusione molto grave. Per questo molte strutture che si alimentano grazie a questa fonte di energia già si stanno attrezzando per tempo, in modo da non cadere nel caos più totale.

Superluna ed eclissi sono due venti che mancano da molto tempo nel nostro paese: in particolare l'eclissi manca da più di quindici anni, mentre anche l'evento della superluna manca da tanti anni. E' straordinario che questi due eventi capitano nello stesso giorno. Per questo si consiglia di non prendere impegni e godersi questo spettacolo della natura.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il