BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Naspi, Asdi, Dis Coll 2015 disoccupazione indennitÓ. E nuovi assegni, agevolazioni a breve. Come funziona, quando e per chi

Nuove indennitÓ di disoccupazione, social card per disoccupato, assegno universale e reddito minimo: come cambiano i sussidi per lavoratori in difficoltÓ




Cambiano da quest’anno i sussidi di disoccupazione e l’indennità con il debutto della nuova Naspi, dal prossimo primo maggio, al posto dell’attuale Aspi. Ma vediamo quali sono i nuovi sussidi. Si parte dal Dis Coll, nuovo sussidio per i collaboratori coordinati e continuativi, anche a progetto, ad esclusione degli amministratori e dei sindaci, iscritti in via esclusiva alla gestione separata che perdano il lavoro a partire dal primo gennaio 2015 e fino al 31 dicembre 2015. Per richiedere il Dis Coll, che dura sei mesi, bisogna aver maturato almeno tre mesi di contribuzione nel periodo dal primo gennaio dell’anno solare precedente l’evento di cessazione dal lavoro al predetto evento; o aver maturato un mese di contribuzione nell’anno solare in cui si verifica la cessazione di lavoro; o concluso un rapporto di collaborazione di almeno un mese.

L’importo erogato con nuovo Dis-Coll è pari al 75% del reddito medio mensile nei casi in cui il reddito mensile sia pari o inferiore a 1.195 euro mensili nel 2015, ma non può comunque superare 1.300 euro nel 2015. Dal primo maggio, sarà invece in vigore la Naspi, nuova Assicurazione Sociale per l’impiego, per i lavoratori dipendenti privati a tempo indeterminato e a termine, e da quelli pubblici assunti a termine, che può essere richiesta da coloro che hanno maturato almeno 13 settimane di contributi negli ultimi 4 anni di lavoro e 18 giornate effettive di lavoro negli ultimi 12 mesi. La Naspi sarà erogata mensilmente dall'Inps, per 18 mesi massimo, e prevede importi non superiori ai 1.300 euro al mese.

Una volta esaurito il periodo di erogazione della Naspi, se il lavoratore non ha trovato una nuova occupazione, potrà chiedere ancora l’Asdi, nuovo Assegno di disoccupazione, che durerà altri sei mesi, prevede l’erogazione di un assegno di importo pari al 75% dell’ultimo assegno Naspi, e per riceverlo bisognerà aver maturato almeno 3 mesi di contributi dal primo gennaio dell'anno precedente o un mese nell'anno in cui si perde il lavoro. Debutta quest’anno, però, anche la social card per i disoccupati, novità che, però, potrà essere richiesta dai residenti di Sardegna, Sicilia, Calabria, Basilicata, Puglia, Abruzzo, Molise e Campania, o città Milano, Roma, Torino, Bari, Bologna, Catania, Firenze, Genova, Napoli, Palermo, Venezia e Verona.

La social card per disoccupati può essere richiesta da cittadini italiani, stranieri o extracomunitari purchè in possesso di regolare permesso di soggiorno, e da chi ha un Isee pari o inferiori a 3.000 euro, sarà erogata ogni due mesi, e per 12 mensilità, con  importi che oscillano dai 231 ai 400 euro, in base al numero di persone che compongono il nucleo familiare. Per richiedere la social card per disoccupati, bisogna compilare un Modulo a disposizione nel proprio Comune di residenza e presentarlo in uno degli Uffici di Poste Italiane Abilitati, insieme a tutta la documentazione richiesta.

Poi sarà inviato direttamente dall’Ufficio Postale all’Inps, che valuterà la documentazione e deciderà se erogare o meno il beneficio. Prossima tappa che potrebbe avere come punto di riferimento persone parecchio in difficoltà è il decreto povertà che, secondo le indiscrezioni, potrebbe arrivare entro l’estate e contenere quell’assegno universale annunciato dal ministro del Lavoro Poletti. Si tratta di uno strumento che riprende il piano del reddito minimo di cittadinanza proposto già da Beppe Grillo e quello di reddito minimo annunciato anche dal presidente dell’Inps, Tito Boeri.

Disoccupati 2016: assegno, indennitÓ, agevolazioni. Debutta il nuovo assegno di disoccupazione nel 2016, vediamo quali sono le caratteristiche, a chi Ŕ rivolto e come funziona

Ti Ŕ piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il