BusinessOnline - Il portale per i decision maker








730 2015 precompilato e Certificazione Unica: chi è obbligato fare questa dichiarazione. Scaricare o cartaceo. Come avere PIN

Il prossimo 15 aprile l’Agenzia delle Entrate inizierà a rendere disponibile sul proprio sito il nuovo 730 2015 precompilato: istruzioni e misure per scaricare modello e Cu 2015




Il 15 aprile l’Agenzia delle Entrate inizierà a rendere disponibile sul proprio sito il nuovo 730 2015 precompilato per circa 20 milioni di contribuenti italiani, tra lavoratori dipendenti, pensionati, chi ha ricevuto dal datore di lavoro la nuova Cu 2015 per redditi percepiti nel 2014, chi ha presentato nel 2014 il modello Unico per i redditi 2013 pur potendo presentare un modello 730, e chi che nel 2014, oltre al modello 730 per i redditi 2013, ha presentato anche un modello Unico 2014 compilando solo i quadri RM, RT e RW.

La nuova Cu 2015 vale dunque non solo per dipendenti e pensionati come il vecchio Cud ma anche per professionisti e lavoratori autonomi. Il 730 precompilato sarà inviato via web e per visualizzarlo e scaricalo, per procedere ad eventuali modifiche e integrazioni, bisogna accedere al sito dell’Agenzia delle Entrate o dell’Inps. Il nuovo 730 precompilato non dovrà essere presentato da tutti quei contribuenti che, pur in presenza di spese detraibili da dichiarare, non presentano la dichiarazione dei redditi, e cioè nei casi in cui i redditi del 2014 non arrivano alla soglia minima per cui è prevista l’imposizione fiscale.

In questi casi, infatti, non si pagano tasse, si è esentati dalla presentazione del 730 dal momento e presenta soltanto la nuova Certificazione Unica che, ricordiamo, da quest’anno sostituisce il vecchio Cud. Il modello 730 precompilato si può scaricare direttamente online attraverso il servizio Fisconline delle Entrate o accedendo al servizio tramite il sito Inps e inserendo le proprie credenziali, ma si potrà ricevere anche in formato cartaceo.

In questo caso, basta rivolgersi ad un Caf e pagare per ottenere il modello, servizio fino allo scorso anno gratuito ma che da quest’anno è a pagamento vista la maggiore responsabilità nei diversi adempimenti che toccano a Consulenti del Lavoro, Caf e altri professionisti abilitati. Per accedere alla propria dichiarazione, si potrà fare anche una delega al proprio sostituto d'imposta o ad un Caf o professionista abilitato.

Il contribuente, accedendo alla propria area autenticata, può visualizzare, modificare, correggere o integrare la dichiarazione, che dovrà poi essere nuovamente trasmessa all’Agenzia delle Entrate, dal primo maggio al prossimo 7 luglio. Se i dati trasmessi non sono corretti, il sistema, entro cinque giorni dall'invio della richiesta, fornisce, nella sezione ‘Ricevute’ dell'area autenticata, un file con gli eventuali errori da correggere. L’accesso tramite sostituti d’imposta, Caf e professionisti per eventuali dichiarazioni rettificative o integrative è consentito fino al 10 novembre.

Per quanto riguarda, le nuove Certificazioni Uniche 2015, si possono richiedere in formato cartaceo o scaricarla online. Per Cud online all’Inps, bisogna presentare richiesta all’indirizzo richiestaCUD@postacert.inps.gov.it allegando una copia dell’istanza digitalizzata firmata e una copia digitalizzata fronte-retro di un documento di riconoscimento valido. Per scaricare il Cud online, bisogna accedere al sito Inps, inserire il proprio Pin nella sezione Servizi al cittadino e stampare la propria Cu. Per la Cu in formato cartaceo, occorre, invece, presentare la richiesta presso lo sportello dedicato al rilascio del Cud 2015 presente nelle Strutture dell'Inps; tramite delega firmata ai patronati, Caf o professionisti abilitati che possiedono il Pin e il certificato Entratel; rivolgendosi a uno dei servizi Sportello Amici presenti sul proprio territorio; o presso i Comuni.

Certificazione Unica 2016. Come scaricare, ricevera la CU 2015 (ex CUD). I 4 modelli differenti, come approtare le modifiche e aggiungere detrazioni.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il