BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni vecchiaia, donne, precoci riforma Governo Renzi: novità per e oltre a quota 100, prestito, contributivp indicati da Boeri

Il presidente dell'Inps Tito Boeri intende ricoprire un ruolo decisivo nel percorso della riforma pensioni. Ecco le linee guida.




Non c'è dubbio che la riforma pensioni Renzi passi anche dalle novità proposte da Tito Boeri, nuovo presidente dell'Inps. L'economista non intende rivestire il solo ruolo di riorganizzare la governance del principale istituto di previdenza italiano, ma come raccontano le ultime notizie, vuole ricoprire un ruolo attivo. La stella polare seguita è quella della flessibilità così da permettere l'uscita anticipata. In concreto gli interventi muovono verso tre direzioni: la rimodulazione degli assegni previdenziale attraverso l'estensione a tutti i lavoratori del calcolo con il metodo contributivo, l'individuazione di una soglia per le cosiddette pensioni d'oro, l'introduzione del reddito minimo per le persone che vivono in condizioni di disagio sociale ed economico.

A detta di Boeri "servirebbe l'armonizzazione e l'unificazione dei diversi trattamenti pensionistici. Con la crisi il mercato del lavoro è peggiorato e gli interventi di politica economica hanno ridotto gli ammortizzatori sociali e allungato l'età della pensione, ci sono state alcune generazioni che si sono trovate in difficoltà e bisogna su questi urgentemente intervenire". Ci sarebbe anche una bozza di cronoprogramma: già entro giugno dovranno essere definite le linee guida.

Per quanto riguarda gli statali, entro tre anni "almeno il 20% dei dipendenti" potranno lavorare da casa, se lo vorranno. La novità è contenuta nell'emendamento alla delega di riforma della pubblica amministrazione, approvato dalla commissione Affari costituzionali del Senato. Il ddl prevede che le amministrazioni pubbliche adottino misure organizzative per il rafforzamento dei meccanismi di flessibilità dell'orario di lavoro. Con la proposta di modifica approvata vengono anche stabiliti dei livelli minimi che dovranno essere raggiunti entro il prossimo triennio. Inoltre l'utilizzo della tecnologia in materia di lavoro remoto dovrà "creare le migliori condizioni per l'attuazione delle disposizioni in materia di fruizione del congedo parentale" oggi così difficile.

I migliori Prestiti personali senza busta paga e finanziamenti DICEMBRE 2016. In questo articolo proponiamo i migliori finanziamenti senza bisogno di presentare la busta paga e senza garanzie, ma anche prestiti personali, finanziamenti per attività e liberi professionisti con bassi tassi d'interesse.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il