BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Fattura elettronica gratis, come funziona e per obbligatoria ed esente scadenza 31 Marzo 2015 a pubblica amministrazione

Tra le nuove disposizioni del Governo, si è fatta notevolmente spazio la fatturazione elettronica. Vediamo nel dettaglio quali sono le novità ed i soggetti coinvolti in questo processo.




La fatturazione elettronica era già prevista nello scorso anno, tuttavia per vari motivi non si è riusciti a raggiungere il pieno utilizzo di questo metodo innovativo. Grazie alle nuove disposizioni del Governo, il 31 Maggio sarà il nuovo termine per la regolarizzazione dei soggetti coinvolti.

Da questa data, infatti, sarà obbligatorio per tutti quei soggetti esercitanti una libera professione, per le aziende e tutte le società che intrattengano rapporti commerciali con l'Amministrazione Pubblica. Tutti questi soggetti dovranno redigere apposite fatture elettroniche.

Per coloro, invece, che non risiedono in Italia, oppure non svolgono un'attività d'impresa in maniere continuativa ed abituale, non verrà fatto obbligo di sottostare a questa disciplina. La fatturazione elettronica rappresenta una vera e propria svolta per il nostro paese.

Innanzitutto ci troviamo di fronte alla possibilità di beneficiare di un risparmio stimato in circa un miliardo e mezzo per le casse dello Stato. Questo risparmio deriva principalmente dal non dover utilizzare più enormi quantitativi di carta e di inchiostro.

Tuttavia esiste anche un notevole vantaggio derivante dalla possibilità di garantire, per il Governo, un'amministrazione più trasparente. Questo deriva dalla possibilità di avere una tracciabilità sicura di tutti i rapporti commerciali tra gli Enti pubblici e le aziende private.

Anche la corruzione gioverà, quindi, di questa iniziativa, ed inoltre sarà possibile ammorbidire i rigidi protocolli burocratici che caratterizzano spesso le amministrazioni statali nel nostro paese. Le camere di commercio hanno già provveduto a rilasciare un apposito software.

Questo sarà consultabile comodamente online, e con esso le imprese possono compilare ed emettere le fatture elettroniche. Al termine della procedura, esse verranno direttamente spedite per via telematica all'Ente interessato.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il