BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni donne, vecchiaia, uomini riforma Governo Renzi: novità attuali quota 100, contributivo,mini pensioni divisioni e alleanze

La riforma pensioni Renzi viene accarezzata da tutti, ma sembrano i pochi quelli che effettivamente vogliono cambiare la legge Fornero.




La parola flessibilità per la riforma pensioni sembra ormai essere entrata nell'agenda del governo. Come raccontano novità e ultime notizie, non è stata individuata la strada maestra per modificare la legge Fornero. Anche se tutti si dichiarano d'accordo, sia all'interno del governo sia del parlamento, sia fra le organizzazioni sindacali e sia fra gli industriali, cambiano tempi e modi di introduzione delle modifiche. In buona sostanza non è chiaro come effettivamente potrà realizzarsi la riforma pensioni Renzi.

Il ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, Giuliano Poletti, ha detto di essere d'accordo con il presidente Inps, Tito Boeri, sull'esigenza di rendere più flessibile l'età della pensione, ma non si è sbilanciato sulla proposta specifica di farlo a fronte di penalizzazioni sull'assegno: "Sulle pensioni il governo è intenzionato ad aprire una riflessione sull'esigenza di flessibilizzare in uscita il sistema previdenziale a partire in particolare dal problema socialmente più acuto che è quello delle persone più anziane che perdono il lavoro, non maturano i requisiti per la pensione e rischiano di trovarsi nella terra di nessuno", ha spiegato Poletti, riprendendo un concetto espresso già in passato.

Il ministro del Welfare si dichiara in sintonia con Boeri: prima le valutazioni e la simulazione degli impatti economici, poi la decisione sulle cose da fare. Da sempre più cauti sono il ministro dell'Economia Pier Carlo Padoan, scettico rispetto all'opportunità di stravolgere le attuali regole previdenziali, e lo stesso premier Matteo Renzi, cosciente di come le pensioni siano un nervo sempre più scoperto della società. Diritto di parola con il governo sulla questione, lo rivendicano anche i sindacati. Il confronto sulle pensioni lanciato dal presidente dell’Inps - dice il leader Cgil, Susanna Camusso - "ovviamente non è sostitutivo della richiesta di confronto che abbiamo avanzato al governo".

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il