BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni Governo Renzi riforma ultime notizie: quota 100, Mini pensione, prestito Boeri avanti da solo, si smarca da politica

Novità e piano di intervento pensioni del presidente Inps Boeri: si continua a lavorare mentre la politica sembra ancora ferma. Le ultime notizie




Si può chiedere un “contributo di equità basato sulla differenza tra pensioni percepite e contributi versati, limitatamente a chi percepisce pensioni di importo elevato. Si incasserebbero più di 4 miliardi di euro, riducendo privilegi concessi in modo poco trasparente”: questo uno dei primi piani di intervento sulle pensioni annunciato dal nuovo presidente dell’Inps, Tito Boeri, al momento della sua nomina, piano accompagnato ultimamente dalla volontà di approvare una maggiore flessibilità in uscita ma solo a fronte di erogazione pensioni più leggere. Modificare la riforma pensioni Fornero è obiettivo del governo Renzi che attraverso Boeri, e la nuova nomina di Gutgeld nuovo commissario per la spending review, potrebbe dare il via effettivo al cambiamento, nonostante la contrarietà dell’Ue.

Il problema sono le posizioni divergenti di diversi partiti politici sugli interventi da attuare e le novità e ultime notizie che confermano posizioni differenti, tra chi spinge sui piani di uscita anticipata e chi innanzitutto su un piano di tagli necessario per recuperare nuove risorse economiche, danno un quadro perfetto del caos che regna sulla discussione previdenziale. Così, mentre in Parlamento di torna a discutere di piano di flessibilità ma ancora senza alcun esito, mentre ci si scontra su meccanismi di flessibilità da adottare, il presidente  Boeri spinge continua a perseguire i principi di equità che bloccherebbero i redditi pensionistici al di sopra di un certo importo e prevederebbero l’applicazione di una sorta di prelievo sulle ricche pensioni d’oro.

E continua ad andare avanti con diversi provvedimenti nonostante tutto intorno ancora taccia, puntando proprio sul ricalcolo contributivo e sull’operazione trasparenza Inps. E proprio per perseguire maggiore equità Boeri ha innanzitutto deciso di bloccare le erogazioni del Tfr maturato nel periodo di Cassa Integrazione e mobilità di 42 piloti che hanno percepito l’indennità della cassa integrazione nonostante continuassero a lavorare regolarmente all’estero per altre compagnie, con uno stipendio oscillante tra i 13 e i 15 mila euro.

Ha inoltre firmato una convenzione firmata con i segretari generali di Cgil, Cisl e Uil, e con il direttore generale di Confindustria Panucci, per la partenza ufficiale di raccolta, elaborazione e comunicazione dei dati relativi alla rappresentanza delle organizzazioni sindacali sui luoghi di lavoro; e dato il via alla cosiddetta operazione trasparenza (Inps a porte aperte), con la novità di una scheda informativa sul Fondo speciale dirigenti ex-Inpdai (Istituto Nazionale Previdenza per i Dirigenti di Aziende Industriali). E’ chiaro, dunque, come Boeri abbia intenzione di continuare a correre per cambiare pensioni e sistema previdenziale indipendentemente dal percorso della politica.

I migliori Prestiti personali senza busta paga e finanziamenti DICEMBRE 2016. In questo articolo proponiamo i migliori finanziamenti senza bisogno di presentare la busta paga e senza garanzie, ma anche prestiti personali, finanziamenti per attività e liberi professionisti con bassi tassi d'interesse.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il