BusinessOnline - Il portale per i decision maker








730 2015 precompilato: Pin, da scaricare subito, tempi stretti. Vantaggi e differenze se fare da soli o con Caf dichiarazione

Cambia il modello di dichiarazione dei redditi da quest'anno per chi presenta solitamente il modello 730 e a partire dal prossimo 15 aprile riceverà online il nuovo 730 precompilato: la novità




Cambia il modello di dichiarazione dei redditi da quest'anno per chi presenta solitamente il modello 730 e a partire dal prossimo 15 aprile riceverà online il nuovo 730 precompilato cui potrà accedere tramite il sito dell'Agenzia delle Entrate. Questa novità sarà inviata ai contribuenti che, nell’anno 2014, sono lavoratori dipendenti e pensionati, per i quali i sostituti d’imposta hanno trasmesso all’Agenzia la Certificazione Unica. Il nuovo 730 vale anche per chi presenta il modello Unico persone fisiche o il modello Unico Mini, pur avendo i requisiti per presentare per il 730.

Il contribuente può accedere direttamente alla dichiarazione precompilata attraverso il sito delle Entrate o rivolgersi al proprio sostituto d’imposta, ad un Caf o a un professionista. Nel caso in cui si voglia accedere al modello online, bisogna utilizzare il Pin del servizio telematico Fisconline rilasciate dall’Agenzia delle Entrate o usare la Carta Nazionale dei Servizi. Si può accedere al proprio modello 730 precompilato anche tramite il portale dell’Inps, utilizzando le credenziali dispositive rilasciate dall’ente previdenziale.

Chi non ha password e pin personali per accedere al servizio Fisconline, può presentare richiesta per riceverli sia online, tramite il sito internet dell’Agenzia, sia recandosi presso qualsiasi ufficio delle Entrate, o per telefono. Se la richiesta viene inviata presso un ufficio dell’Agenzia, sarà rilasciata la prima parte del codice pin e la password di primo accesso, mentre la seconda parte del pin arriverà al contribuente direttamente via internet. I contribuenti che non hanno dimestichezza con il web o che incontrano difficoltà possono comunque rivolgersi al proprio sostituto d’imposta, ad un Caf o a un professionista abilitato, cui dovranno dare però apposita delega, insieme alla copia di un documento di identità del contribuente stesso.

Per chi lo scorso anno ha presentato il modello 730 congiunto e quest’anno ha i requisiti per utilizzare il 730 precompilato, l’Agenzia delle Entrate mette a disposizione una dichiarazione precompilata singola. Si può anche presentare la dichiarazione in forma congiunta ma bisogna rivolgersi al proprio sostituto che presta assistenza fiscale, a un Caf o ad un professionista abilitato. Se il 730 precompilato viene presentato senza modifiche o con modifiche che non incidono sulla determinazione del reddito o dell’imposta, non sarà effettuato alcun controllo documentale nei confronti del contribuente sugli oneri precompilati comunicati all’Agenzia da banche, assicurazioni ed enti previdenziali, nè quello preventivo sui rimborsi superiori a 4.000 euro nel caso di detrazioni per carichi di famiglia ed eccedenze derivanti dalla dichiarazione precedente.

Se invece a presentare la dichiarazione è un Caf o un altro professionista abilitato, il controllo documentale verrà svolto nei confronti del Caf o del professionista che ha apposto il visto di conformità sulla dichiarazione. Sarà comunque possibile effettuare controlli nei confronti del contribuente per verificare la sussistenza dei requisiti soggettivi che danno diritto a detrazioni, deduzioni e agevolazioni. In ogni caso, il modello 730 precompilato dovrà essere presentato entro il prossimo 7 luglio.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il