BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Sciopero lunedì 30 Marzo 2015 treni, metropolitana, autobus Milano, Roma, Bologna, Torino, Napoli, Firenze. Orari, fasce garanzia

E’stato annunciato per lunedì prossimo 30 marzo un nuovo sciopero dei mezzi pubblici che interesserà le principali città italiane: modalità e orari




E’stato annunciato per lunedì prossimo 30 marzo un nuovo sciopero dei mezzi pubblici che interesserà le principali città italiane, da Torino, a Milano, Firenze, Bologna, Roma, Napoli . Diverse le modalità dello stop nelle diverse città. A Milano, i mezzi Atm si fermeranno per quattro dalle 18 alle 22, creando pochi disagi per i pendolari che magari dovranno anticipare un pò l'uscita dagli uffici in modo da non essere coinvolti nella fascia oraria di stop. I motivi che hanno portato al nuovo sciopero, come spiegato da Atm, nasce anche dai nuovi problemi causati dall'Expo 2015, per cui ‘Lamentiamo che ai lavoratori di Atm verrebbe chiesta la rinuncia alle ferie, l'aumento del monte ore straordinarie, la soppressione dei riposi sabato e domenica, la soppressione delle regole di salvaguardia (salute e sicurezza) sugli orari di lavoro’.

E si chiedono ‘250 assunzioni di conducenti di superficie per coprire il servizio ordinario ed altrettanti per i servizi aggiuntivi di Expo, oltre che la vera esigibilità delle ferie. Dal momento che è praticamente impossibile che queste condizioni vengano accettate, soprattutto visto che un accordo con Cgil, Cisl e Uil è stato trovato, è sicuro che lo sciopero dei mezzi pubblici ci sarà’.  Lo sciopero di lunedì prossimo non coinvolgerà la linea Trenord. A Torino, fermi i trasporti GTT dalle 18 alle 22 ma la Gtt assicura che sarà effettuato il completamento delle corse in partenza entro l'orario di inizio dello sciopero.

Anche a Bologna, l’Organizzazione Sindacale Usb Lavoro Privato Emilia Romagna Settore Trasporti  ha comunicato la mobilitazione nazionale di 4 ore. Per il personale viaggiante dei servizi automobilistici e filoviari Tper dei bacini di servizio di Bologna e Ferrara (bus e corriere) lo sciopero si svolgerà dalle 9:30 alle 13:30. Negli orari di sciopero, i servizi di trasporto pubblico urbano, suburbano ed extraurbano non saranno garantiti.

In particolare, per i mezzi urbani, suburbani ed extraurbani del bacino di Bologna saranno garantite solo le corse dal capolinea centrale verso periferia, e viceversa, con orario di partenza fino alle 9:15. Per quanto riguarda le linee extraurbane del bacino di Bologna operate dal vettore Autoguidovie, varranno gli stessi orari di sciopero. Per le linee urbane di Imola verranno garantite tutte le corse complete in partenza dalla stazione ferroviaria, o dall'autostazione, fino alle ore 9.20.

Per il personale viaggiante dei servizi ferroviari Tper, lo sciopero si svolgerà dalle 9:30 alle 13:30 sulle linee regionali della rete di competenza FER Bologna-Portomaggiore, Bologna-Vignola, Ferrara-Suzzara, Ferrara-Codigoro, Reggio Emilia-Guastalla, Reggio Emilia-Sassuolo, Reggio Emilia-Ciano d'Enza, Modena-Sassuolo e Parma-Suzzara. Durante lo sciopero non sarà garantito il servizio ferroviario.

A Roma, lo sciopero indetto da Usb a livello nazionale per le Aziende di Trasporto pubblico e privato e soprattutto da Ugl per Atac SpA sarà dalle 8:30 alle 17 e dalle 20 a fine servizio. A rischio il servizio di bus, tram, linee della metropolitana e ferrovie regionali Roma-Lido, Roma-Giardinetti e Roma-Civitacastellana-Viterbo; mentre a Napoli il servizio dei treni della Cumana e della Circumflegrea si ferma dalle 8 alle 14:30, ma saranno garantite fasce orarie prima dello sciopero e subito dopo la sua conclusione.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il