BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni donne, anzianità, vecchiaia riforma Governo Renzi: novità localmente fatte quota 100, prestito, Mini pensione, part time

Il dibattito sulla riforma pensioni Renzi sembra aver trovato nuovo vigore con la presenza di Tito Boeri. Novità e ultime notizie.




La riforma delle pensioni vede in Tito Boeri, nuovo presidente dell'Inps, un attore protagonista. Come spiegato dal ministro per il Lavoro e le Politiche Sociali, Giuliano Poletti, sono in corso incontri e confronti per capire quali misure proporre per cambiare la legge Fornero. Le principali attenzioni sono rivolte agli over 55 senza occupazione a cui mancano pochi anni per tagliare il traguardo della pensione. Ma si ragiona anche sul possibile ricalcolo di tutti gli assegni previdenziali con il metodo contributivo, sull'applicazione della soglia di quota 100 (come somma di età anagrafica e anni di contribuzione) e sulle soluzioni definitive per le questioni più scottanti, come quella degli esodati.

Capitolo statali, è iniziato il conto alla rovescia per l'operazione verità sulle graduatorie dei concorsi pubblici: le amministrazioni hanno poco più di un mese per inviare i loro dati sui vincitori ancora da assumere e sugli idonei in lista. Il monitoraggio fa capo al Ministero per la Funzione Pubblica, che già si è cimentato con una rilevazione, uscita a ottobre. Ma si trattava di una sorta di indagine preliminare basata su una copertura parziale. Ora, stando alle parole utilizzate dallo stesso ministero, inizia una nuova fase, con una pagina web dedicata.

Non solo il monitoraggio diventa anche permanente, con gli enti che dovranno comunicare tutti gli eventuali cambiamenti nelle graduatorie. Soprattutto vengono fissate scadenze precise: la prima è appunto il 30 aprile, quando sarà chiusa la raccolta dei dati. Si tratta di uno snodo fondamentale anche in ottica di eventuali prepensionamenti ovvero di turn over generazionale.

E se le decisioni passano anche dalla ripresa economica, ecco che i numeri raccontano di segnali positivi: è dello 0,5% il surplus del saldo strutturale per il Ministero dell'Economia secondo i criteri Ocse. Nel 2016 è poi attesa una crescita del Pil pari all'1,5% mentre il debito si attesterà ancora sopra il 130% del Pil.

I migliori Prestiti personali senza busta paga e finanziamenti DICEMBRE 2016. In questo articolo proponiamo i migliori finanziamenti senza bisogno di presentare la busta paga e senza garanzie, ma anche prestiti personali, finanziamenti per attività e liberi professionisti con bassi tassi d'interesse.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il