BusinessOnline - Il portale per i decision maker








730 2015 precompilato e certificazione Unica: istruzioni su come fare e funziona Pin da scaricare, compilazione, integrazione

Si possono scaricare online ma anche richiedere in formato cartaceo la nuova Certificazione Unica 2015 e il nuovo modello 730 precompilato: informazioni e passaggi da seguire




Si possono scaricare online ma anche richiedere in formato cartaceo la nuova Certificazione Unica 2015 e il nuovo modello 730 precompilato per le dichiarazioni dei redditi 2014. Ma andiamo con ordine e cerchiamo di capire le novità di quest’anno e i passaggi corretti da effettuare per far tutto nel migliore dei modi. Chiariamo innanzitutto che la Certificazione Unica da quest’anno è quel documento che sostituisce il vecchio Cud e che a differenza di quest’ultimo è stato inviato sia a lavoratori dipendenti e pensionati, che solitamente ricevono il Cud per la propria dichiarazione dei redditi con Modello 730, sia a lavoratori autonomi e professionisti che invece presentano solitamente la dichiarazione dei redditi con Modello Unico.

La nuova Cu si riceve via email, o si può ricevere, come detto, online e in formato cartaceo. In particolare, per richiedere la Cu in formato cartaceo, bisogna presentare la richiesta presso lo sportello dedicato al rilascio del Cud 2015 delle Strutture dell'Inps; tramite delega firmata ai patronati, Caf o professionisti abilitati che possiedono il Pin e il certificato Entratel; rivolgendosi a uno dei servizi Sportello Amici presenti sul proprio territorio; o presso i comuni ed altre PP.AA. Abilitate.

Per la Cu online, bisogna, invece, inviare la richiesta all’indirizzo richiestaCUD@postacert.inps.gov.it allegando una copia dell’istanza digitalizzata firmata e una copia digitalizzata fronte-retro di un documento di riconoscimento valido e può inviare la richiesta o direttamente il lavoratore o tramite Consulenti del lavoro o altri professionisti abilitati. Per scaricare il Cud online, bisogna poi accedere al sito Inps, inserire il proprio Pin nella sezione Servizi al cittadino del portale istituzionale, e stampare la dichiarazione.  La Cu in formato cartaceo può essere richiesta anche al proprio domicilio, semplicemente contattando il numero verde 800.434320 e comunicando nome, cognome e data di nascita e l’Istituto provvederà all’invio del Cud.

Passando, invece, al nuovo 730 precompilato, si tratta del nuovo modello per la dichiarazione dei redditi 2014 che l’Agenzia delle Entrate inizierà ad essere inviato dal prossimo 15 aprile a dipendenti e pensionati ed esclusivamente via web. Anche il 730 precompilato deve essere scaricato online e modificato accedendo al sito internet dell’Agenzia delle Entrate. Per farlo occorre avere il codice Pin che si può richiedere nella sezione Fisconline/Entratel attraverso l’inserimento del proprio Codice Fiscale e dei Redditi percepiti nell’ultima dichiarazione dei redditi. In particolare, il contribuente che non ha il pin dovrà  andare sul sito www.agenziaentrate.gov.it, o telefonare al numero 848.800.444 o agli uffici territoriali delle Entrate, che rilasceranno un numero di protocollo, la prima parte del Pin e una password.

Basta inserire questi tre dati nella sezione Fisconline sul sito delle Entrate e si riceverà la seconda parte del pin, per cui ci vorranno 15 giorni, e si potrà accedere ai propri dati fiscali. Scaricato il proprio 730 si capirà se è necessari apportare modifiche o integrazioni, inserendo, per esempio, spese sanitarie o spese per l’istruzione dei propri figli, se sostenuti, che non rientrano tra le informazioni che automaticamente il nuovo 730 prevede. Effettuate le eventuali modifiche e integrazioni, il modello dovrà essere nuovamente inviato all’Agenzia delle Entrate dal primo maggio al 7 luglio. Tutti coloro che hanno problemi con l’uso del web o incontrano difficoltà possono comunque rivolgersi a Caf, commercialisti e altri professionisti abilitati che rilasceranno il modello 730 nel classico formato cartaceo, ma da quest’anno si tratta di un servizio a pagamento.

Certificazione Unica 2016. Come scaricare, ricevera la CU 2015 (ex CUD). I 4 modelli differenti, come approtare le modifiche e aggiungere detrazioni.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il