BusinessOnline - Il portale per i decision maker








730 2015 precompilata, Agenzia delle Entrate, Inps: aggiornate istruzioni e regole e già richiesta proroga per problemi

Istruzioni, informazioni e chiarimenti per scaricare e modificare nuovo modello 730 precompilato 2015. Caf chiedono già una proroga di presentazione del modello




Tutti i contribuenti italiani si preparano alla presentazione delle dichiarazioni dei redditi ma da quest’anno c’è una novità per coloro che la presentano con modello 730: non bisognerà, infatti, più compilarlo perché dal prossimo 15 aprile l’Agenzia delle Entrate invierà il nuovo modello 730 2015 precompilato direttamente al contribuente. Chiariamo innanzitutto che non bisognerà aspettare l’arrivo del modello nella propria cassetta della posta, perchè sarà inviato esclusivamente online e lo si potrà scaricare direttamente dal sito delle Entrate stesso. Per  accedere al sito dell’Agenzia delle Entrate, bisognerà inserire le proprie credenziali, un apposito codice Pin che permetta di entrare nella propria dichiarazione e scaricarla.

Per chi non avesse il Pin, si può richiedere nella sezione Fisconline/Entratel attraverso l’inserimento del proprio Codice Fiscale e dei Redditi percepiti nell’ultima dichiarazione dei redditi, andando sul sito www.agenziaentrate.gov.it, o telefonando al numero 848.800.444 o agli uffici territoriali delle Entrate, e riceverà uno stampato con un numero di protocollo, con la prima parte del Pin e una password.

Inserendo questi tre elementi, nella sezione Fisconline sul sito delle Entrate si riceverà la seconda parte del pin e si potrà accedere ai propri dati fiscali. Per ricevere la seconda parte del pin ci vorranno 15 giorni. Una volta ricevuti tutti i dati necessari, si potrà dunque visualizzare il proprio 730 precompilato, controllare che siano state inserite tutte le informazioni necessarie al fine di una fedele dichiarazione dei redditi, e si potrà modificare anche con integrazioni, per esempio riportando spese sanitarie o spese sostenute per l’istruzione dei propri figlie che quest’anno non vengono ancora inserite automaticamente.

Una volta riportate le informazioni mancanti e provveduto ad apportare le eventuali modifiche, il 730 precompilato dovrà essere reinviato alle Entrate entro e non oltre il 7 luglio. Per chiunque avesse problemi con la procedura online per scaricare la propria dichiarazione dei redditi, c’è la possibilità comunque di recarsi da Caf, commercialisti e altri professionisti abilitati che potranno rilasciare il modello 730 un classico formato cartaceo, servizio che però costerà ai contribuenti. E proprio per le difficoltà che si potrebbero riscontrare, i tanti adempimenti fiscali cui saranno chiamati e le possibili prese d’assalto per i 730 cartacei, i Caf hanno già chiesto una proroga di presentazione del modello, ritenendo di non riuscire probabilmente a rispettare la scadenza del 7 luglio.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il