BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Motogp streaming live gratis dopo streaming prove ufficiali e qualifica live diretta

Tutto pronto per la gara di MotoGp, dove in prima posizione parte la Ducati di Dovizioso.




AGGIORNAMENTO: Si scende finalmente in pista per la prima gara della stagione del MotoGp, dopo che il Gp di Sepang è stato vinto da Vettel sulla Ferrari seguito da Hamilton.
Per quanto riguarda la griglia di partenza, primo è Andrea Dovizioso su Ducati che precede Pedrosa e Marquez.
Lo streaming in diretta live del Motogp anche gratis in italiano, come e dove vedere online, su quali siti web e link, lo abbiamo visto nella seconda parte di questo articolo e sono gli stessi della Formula 1.

 

Sepang si appresta a celebrare il Gran Premio della Malesia, il secondo atto del calendario di Formula 1. Dopo l'esordio in Australia, il Circus si interroga sul dominio esercitato da capo a fondo in quella occasione da Lewis Hamilton e dalla sua Mercedes. Il fuoriclasse inglese ha dimostrato di aver lavorato con profitto nel corso dell'inverno per rafforzare la sua supremazia sul resto del lotto e già nella gara di esordio ha monopolizzato la corsa dal primo all'ultimo giro. Non resta ora che vedere se la concorrenza è riuscita ad accorciare le distanze in queste due settimane.

Il discorso è naturalmente riferito in particolare alla Ferrari, che è riuscita ad andare sul podio con Vettel nel Gran Premio d'Australia. La prima gara ha dimostrato come a Maranello si sia cercato di invertire la rotta delle ultime stagioni e la prima risposta è stata abbastanza confortante. Troppe volte, però, in quest'ultimo periodo la scuderia emiliana ha illuso i suoi fans sparsi in ogni parte del globo, ragione che spinge ad essere molto cauti nei suoi confronti.

Naturalmente a Maranello guardano anche tutti coloro che si attendono grande battaglia sui circuiti della Formula 1. Se anche la rossa dovesse fallire, per la Mercedes si aprirebbero vere e proprie praterie, con le sue monoposto pronte a monopolizzare gara dopo gara, ammazzando letteralmente non solo la concorrenza, ma anche l'interesse degli sportivi. Una eventualità che probabilmente non si augurano neanche in casa Mercedes, in quanto a nessuno conviene un campionato privo di interesse, anche a livello puramente commerciale.

Altro motivo di grande curiosità offerto dal Gran Premio di Malesia è il ritorno alle gare di Fernando Alonso. Il pilota iberico ha infatti ottenuto il via libera dei medici e si appresta quindi a fare il suo esordio in gara con la McLaren. Rimane ancora un mistero il suo incidente sul circuito di Montmelò, ma Alonso ha affermato di non vedere l'ora di poter gareggiare sulla sua nuova monoposto. Il problema, più che le condizioni fisiche del pilota, è quello derivante da una macchina che è uscita letteralmente a pezzi dal fine settimana australiano. Le McLaren viste due settimane fa sembrano troppo lontane dal vertice per poter dare qualche sicurezza ad Alonso. Spetta quindi a lui lavorare duramente per riportarle agli antichi splendori, anche se Sepang arriva troppo presto in tal senso.

Il Gran Premio di Formula 1 verrà trasmesso in diretta gratis streaming live con il commento in italiano.
La Formula 1 sarà possibile seguirla in diretta tv sulla tv satellitare Sky che offre gratis la visione delle partite in streaming tramite il servizio Sky Go, che permette di visionare le partite in diretta live su tablet e cellulari Android o Apple come iPad e iPhone.
Degno di nota anche SkyGoOnline che permette di acquistare le prove, le qualifiche e la gara della domenica con la qualità della tv di Murdoch ai non abbonati. Il costo di ciascun evento sportivo, salvo promozioni, è di 9.90 Euro, anche se spesso è possibile usufruire di offerte promozionali interessanti.
Da aggiungere ai metodi sopra elencati, alcune tv straniere trasmettono online lo streaming sui rispettivi siti internet. Diversi di questi canali, addirittura, si possono vedere anche in numerose città e zone del Nord via antenna o satellite.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il