BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Sciopero oggi lunedì 30 Marzo Milano, Roma, Torino, Napoli, Firenze, Bologna, Genova trasporti pubblici. Face garanzie, orari

Dove e quando si svolgerà lo sciopero del trasporto pubblico lunedì prossimo 30 marzo: città interessate e modalità. Le informazioni e gli orari




Trasporti pubblici fermi in tutta Italia lunedì prossimo 30 marzo per una nuova mobilitazione delle sigle sindacali che coinvolgerà tutte le grandi città del Paese. Pendolari e chiunque debba muoversi con metro, bus, autobus e treni è bene che si informi su orari ed eventuale stato del mezzo di trasporto scelto. Orai e modalità dello sciopero saranno infatti diverse a seconda della città. A Bologna lo sciopero sarà di quattro ore e il personale viaggiante dei servizi automobilistici e filoviari Tper dei bacini di servizio di Bologna e Ferrara (bus e corriere) si ferma dalle 9:30 alle 13:30.

Negli orari di sciopero, non sarà garantito alcun servizio di trasporto pubblico urbano, suburbano ed extraurbano; per i mezzi urbani, suburbani ed extraurbani del bacino di Bologna saranno garantite solo le corse dal capolinea centrale verso periferia, e viceversa, con orario di partenza fino alle 9:15; stessi orari per quanto riguarda le linee extraurbane del bacino di Bologna operate dal vettore Autoguidovie.
 
A Milano, per esempio, i mezzi Atm si fermano per quattro dalle 18 alle 22. La Cub Trasporti, infatti, ha indetto uno sciopero di 4 ore di tram, bus e metrò per protestare contro il 'programma di sacrifici' legati ai servizi aggiuntivi richiesti dal comune di Milano in occasione dell'Expo. La Confederazione di base dei trasporti lamenta in una nota ‘che ai lavoratori di Atm verrebbe chiesta la rinuncia alle ferie, l'aumento del monte ore straordinarie, la soppressione dei riposi sabato e domenica, la soppressione delle regole di salvaguardia (salute e sicurezza) sugli orari di lavoro’. A Torino lo sciopero interesserà il trasporto pubblico urbano e suburbano, la metropolitana e il servizio ferroviario metropolitano e durerà dalle 18 alle 22. Ma la Gtt assicura, tuttavia, che sarà effettuato il completamento delle corse in partenza entro l'orario di inizio dello sciopero.

A Genova i lavoratori del trasporto pubblico e privato si fermeranno dalle 11:45 alle 15:45: il personale viaggiante si fermerà dalle 11:45 alle 15:45; e il restante personale (compreso il personale di biglietterie, esattoria e servizio clienti) si fermerà nella seconda parte del turno. Durante lo sciopero saranno comunque garantiti i servizi di trasporto per le persone portatrici di handicap.

A Roma, lo mobilitazione riguarderà Atac, Roma Servizi per la Mobilità, Roma Tpl e Cotral, tutte le aziende che si occupano del servizio. Muoversi a Roma ha comunicato che sarà a rischio l’intera rete del trasporto pubblico romano e regionale, cioè autobus (anche periferici ed extraurbani), tram, filobus, metropolitane e ferrovie in concessione Roma–Lido, Termini–Giardinetti e Roma–Civitacastellana–Viterbo. Lo sciopero del trasporto pubblico durerà dalle 8:30 alle 17 e dalle 20 fino a fine servizio e potrebbero verificarsi disagi, soprattutto nelle ore di punta. Le uniche fasce di garanzia assicurate sono quelle da inizio corse alle 8:30 e dalle 17 alle 20.

Sciopero di quattro ore anche a Firenze, mentre a Napoli si fermeranno cumana, circumflegrea e bus, metro e funicolari ANM. Il servizio dei treni della cumana e della circumflegrea si fermerà dalle 8 alle 14:30, mentre i mezzi Anm si fermeranno dalle 9:30 alle 13:30.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il