BusinessOnline - Il portale per i decision maker








730 2015 precompilato: istruzioni come ricevere cartaceo a casa o Pin per scaricare online e compilazione, integrazione, invio

Il 15 aprile l’Agenzia delle Entrate inizierà ad inviare ai contribuenti Il 15 aprile l’Agenzia delle Entrate inizierà ad inviare ai contribuenti il 730 precompilato: come visualizzarlo, scaricarlo e modificarlo




Il 15 aprile l’Agenzia delle Entrate inizierà ad inviare ai contribuenti, tra lavoratori dipendenti e assimilati e pensionati, il modello 730 precompilato che sarà inviato non via posta a casa  ma in via esclusivamente telematica per cui si potrà visualizzare, scaricare, controllare e modificare con integrazioni o correzioni dal sito internet delle Entrate stesse. Per accedere al sito dell’Agenzia delle Entrate bisogna avere codice Pin che si può richiedere in qualsiasi momento nella sezione Fisconline/Entratel attraverso l’inserimento del proprio Codice Fiscale e dei Redditi percepiti nell’ultima dichiarazione dei redditi.

Il Pin si può richiedere anche contattando il numero telefonico 848.800.444 o rivolgendosi agli uffici territoriali delle Entrate. Si riceverà, dunque,uno stampato con un numero di protocollo, la prima parte del Pin e una password. Una volta riportati questi tre elementi nella sezione Fisconline sul sito delle Entrate, bisognerà aspettare 15 giorni per ricevere la seconda parte del pin e dopodicchè si potrà accedere ai propri dati fiscali. E’ possibile accedere al proprio 730 precompilato anche tramite il portale dell'Inps, utilizzando le credenziali rilasciate dall'ente previdenziale. Visualizzato e scaricato il proprio modello 730 precompilato, bisognerà verificare che siano stati inseriti dati e informazioni corrette e nel caso di errori o mancanze si potranno apportare modifiche, correzioni, integrazioni, come l’inserimento di spese sanitarie eventuali o delle spese sostenute per l’istruzione dei figli.

Effettuate le varie modifiche, il 730 precompilato dovrà essere inviato di nuovo alle Entrate dal primo maggio al 7 luglio. Chi presenta il 730 precompilato così come ricevuto e senza modifiche non sarà soggetto a controlli documentali sulle spese legate ai mutui fondiari e agrari, le spese legate alle assicurazioni e agli enti previdenziali, me se il 730 precompilato viene presentato, con o senza modifiche, al Caf o al professionista abilitato, i controlli documentali saranno effettuati nei confronti dei professionisti, che dovranno conservare tutta la documentazione dei contribuenti.

Il 730 2015 può comunque essere richiesto anche nel classico formato cartaceo rivolgendosi, come sempre, a Caf, commercialisti o altri professionisti abilitati, che aiuteranno in contribuenti in difficoltà con il modello precompilato online ad avere il modello della propria dichiarazione dei redditi ed effettuare le opportune modifiche.  

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il