Pensioni Governo Renzi riforma ultime notizie: quota 100, contributivo, part time,Mini pensione aderendo iniziative nuove popolari

Le nuove iniziative popolari pronte a cancellare la riforma pensioni Fornero e ad applicarne modifiche: cosa prevedono dopo bocciatura referendum abrogativo Lega

Pensioni Governo Renzi riforma ultime no


Solo qualche mese fa la bocciatura del referendum abrogativo proposto dalla Lega che chiedeva la totale cancellazione della riforma pensioni Fornero e il ritorno alle vecchi norme pensionistiche, che avrebbero al contempo permesso la risoluzione immediata dei casi esodati e quota 96 della scuola, per cui si attendono ancora soluzioni definitive dal governo.

Ora tra le novità e ultime notizie due iniziative di legge popolare che mirano, ancora una volta, all’eliminazione della legge Fornero e a modifiche necessarie. La prima presentata è l’iniziativa della Federazione Confsal Unsa che ha avviato una raccolta di firme proprio per chiedere di cancellare la legge pensionistica attuale, che “rappresenta una vera e propria vergogna nazionale”, come ha dichiarato il segretario generale della Federazione Confsal Unsa battaglia.

La Confsal Unsa aveva già sostenuto il referendum della Lega poi bocciato dalla Corte Costituzionale, ma considerando l’esito raggiunto dai ‘colleghi’ ha deciso di rilanciare sulla necessità di ripristinare le precedenti regole pensionistica.

Ma non è l’unica nuova iniziativa in materia di riforma pensionistica: anche in Campania è stata avviata una raccolta firme per una proposta di legge che prevede l'erogazione di un bonus da 1000 euro annui per lavoratori e pensionati.

Si tratta di nuova proposta che fa parte del progetto di legge di iniziativa popolare della Cisl, che propone anche l’istituzione di un tetto massimo complessivo di tassazione (nazionale e locale); una rimodulazione della tassazione sugli immobili con un’esenzione totale per la prima casa; una lotta più serrata all’evasione fiscale, e la possibile istituzione di un Nuovo Assegno Familiare (NAF) destinato alle famiglie che vivono in condizioni di comprovata difficoltà.

Ti è piaciuto questo articolo?





Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Chiara Compagnucci pubblicato il
Puoi Approfondire