BusinessOnline - Il portale per i decision maker








730 2015 precompilato: assistenza, aiuto, consigli. Il sistema risulta già troppo complesso ancora anche solo per avere PIN

Tra due settimane circa debutta il nuovo modello 730 precompilato che l’Agenzia delle Entrate inizierà ad inviare ai contribuenti: problemi e consigli per tutti




Tra due settimane circa debutta il nuovo modello 730 precompilato che l’Agenzia delle Entrate inizierà ad inviare ai contribuenti, circa 20 milioni tra pensionati e dipendenti ma non solo, non a casa per posta ma in via telematica, per cui per scaricarlo e visualizzarlo bisognerà accedere alla sezione Fisconline del sito delle Entrate. Ma si tratta di una procedura che se inizialmente, al momento dell’annuncio della novità aveva suscitato solo perplessità, ora iniziare a creare veri e propri problemi e prima ancora che il 730 precompilato effettivamente debutti.

Diverse le difficoltà che già si lamentano: innanzitutto quelle dei più anziani e di chi usualmente non usa Internet per cui non ha dimestichezza con le procedure online, e poi difficoltà anche per avere quel Pin necessario per accedere al sito delle Entrate e alla propria dichiarazione dei redditi precompilata.

Molti ritengono il meccanismo di richiesta del pin particolarmente complicato, perché prima bisogna farne richiesta o online o telefonando al numero 848.800.444 o agli uffici territoriali delle Entrate, e si riceverà la prima parte del Pin, mentre per la seconda bisognerà poi aspettare 15 giorni e lo si riceverà online. Decisamente difficoltoso per tanti. Meglio, dunque, per chi dovesse avere problemi, rivolgersi a Caf, commercialisti o altri professionisti abilitati o comunque centri di assistenza che seguano il contribuente nella sua completa compilazione della dichiarazione dei redditi.

Conviene dunque rivolgersi a qualcuno nel caso in cui si incontrino difficoltà, considerando che potrebbero servire eventuali modifiche o integrazioni. E' preferibile chiedere aiuto anche considerando che la dichiarazione congiunta non può essere stilata automaticamente e deve essere sempre presentata da un professionista.

Chi, invece, ha dimestichezza con l’uso del web può anche procedere autonomamente, cosa che, tra l’altro, porterebbe diversi benefici, visto che presentando il 730 senza modifiche alle Entrate così come inviato al contribuente, significa evitare i controlli documentali.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il