Pensioni Governo Renzi riforma ultime notizie quota 100,contributivo,Mini Pensioni condizionabili da due verdetti Consulta a breve

Attese due importanti sentenze della corte Costituzionale che potrebbero rivelarsi fondamentali per modifiche su riforma pensioni Fornero: le ultime notizie

Pensioni Governo Renzi riforma ultime no


Cambiare la riforma pensioni Fornero per renderla più flessibile e sostenibile è l’argomento di discussione principale in questi ultimi mesi nel governo Renzi: si susseguono proposte di modifiche, ipotesi di uscita anticipata ed altri interventi che potrebbero finalmente modificare la legge pensionistica attuale, cercando di soddisfare le richieste di tutti, mentre arrivano anche nuove iniziative popolari volte, ancora una volta, a cancellare del tutto la riforma pensioni Fornero e ritentare quella strada già fallimentare dopo la bocciatura della proposta di referendum abrogativo presentato dalla Lega. E intanto, si attendono anche due importanti sentenze della Corte Costituzionale su contributo di solidarietà sulle pensioni d’oro e blocco delle perequazioni pensionistiche.

E’ in programma tra qualche settimana la decisione della Consulta sulla legittimità costituzionale della norma che ha definito il blocco della perequazione sui trattamenti pensionistici di importo superiore a tre volte il minimo Inps, e sul contributo di solidarietà, già giudicato  dalla stessa Consulta illegittimo e discriminatorio perché riguardava solo i pensionati ‘senza garantire il rispetto dei principi fondamentali di uguaglianza a parità di reddito, attraverso una irragionevole limitazione della platea dei soggetti passivi’.

Queste due sentenze sarebbero importanti perché, in caso di risposta positiva, potrebbero far spendere parecchi soldi allo Stato e potrebbero dare indicazioni importanti sul futuro del ricalcolo contributivo proposto dal presidente dell’Inps Boeri.

Se, infatti, la risposta della Consulta sarà positiva,  è difficile che si possa poi procedere effettivamente al piani di ricalcolo contributivo di Boeri, visto che risulterebbe illegittimo anch’esso e si tornerà a presentare ricorsi in Tribunale per vedersi riconoscere diritti pensionistici, così come fatto, per esempio, da alcuni dei quota 96 della scuola, così come fatto dalla class action organizzata dal Comitato Opzione Donna.

Ti è piaciuto questo articolo?





Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Marianna Quatraro pubblicato il
Puoi Approfondire