BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Affitti sempre più cari in Italia: Milano è record

Affitti delle case sempre più su. L'incremento medio è stato dell'8,7% con in testa Roma 12%, e Milano 11%, quindi Firenze e Venezia con il 10%



L'incremento medio e' stato dell'8,7% con in testa Roma 12%, e Milano 11%, quindi Firenze e Venezia con il 10%: per un alloggio medio di 80mq si paga dai 502 per l'estrema periferia di Bari ai 2.000 euro nel centro di Milano.

E' quanto scaturisce dal confronto fatto sui canoni d'affitto tra giugno 2006 e giugno 2005 nelle aree metropolitane dal Sunia che ha calcolato anche il peso di un alloggio medio di 80 mq, in periferia, per due classi di reddito, 15 e 30 mila euro l'anno.

Il sindacato degli inquilini ha calcolato anche il peso di un alloggio medio di 80 mq, in periferia, per due classi di reddito, 15 e 30 mila euro l'anno. Per la prima è necessario impegnare tra il 40 e l'80% dell'intero reddito, variando - rivela il Sunia - da un'incidenza minima del 40% a Bari, del 45% a Genova, del 48% a Palermo, del 74% a Roma. Per la seconda classe di reddito, l'incidenza è tra il 20% a Bari e il 40% a Firenze e Milano, con in mezzo il 37% di Roma e il 35% di Bologna.

"Ora ci aspettiamo che varata la Legge Finanziaria, che non ci ha dato grandi cose, il governo avvii politiche abitative forti e serie - sostiene il segretario generale del Sunia Luigi Pallotta - con l'obiettivo minimo di calmierare gli affitti".

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il