BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Isee 2015: calcolo online, simulazione e compilazione DSU e documenti attuali in attesa soluzione problemi in divenire

Molti comuni stanno prorogando i termini previsti per la consegna delle certificazioni dell'Indicatore della situazione economica equivalente.




Non è molto semplice riuscire a districarsi con l'Isee 2015. Come abbiamo visto in questa pagina, le operazioni da seguire sono particolarmente elaborate e il rischio di commettere errori è sempre dietro l'angolo. Non è un caso che molte amministrazioni comunali abbiano deciso di concedere una nuova proroga dei termini previsti per la consegna delle certificazioni: troppe le difficoltà incontrate da Inps e dai Caf nell'applicazione delle nuove norme.

D'altronde da quest'anno sono in vigore più tipologie dell'Indicatore della situazione economica equivalente: quello standard per la generalità delle prestazioni sociali agevolate; università per l'accesso allo studio accademico; sociosanitario per le prestazioni sociosanitarie; sociosanitario-residenze per le prestazioni residenziali; minorenni per quelle agevolate rivolte ai minorenni figli di genitori non coniugati tra loro e non conviventi; corrente da aggiornare in seguito a variazioni di reddito provocate, ad esempio, dalla fine di un rapporto di lavoro. Uno strumento molto utile è rappresentato dal simulatore gratuito messo a disposizione dell'Inps in questa pagina.

Proprio in questi giorno il Ministero dell'Economia ha fatto notare l'esistenza di una notevole sproporzione fra gli scaglioni di reddito e il contributo che ognuno di loro dà al monte totale dell'Irpef. I contribuenti che dichiarano di appartenere al primo scaglione, quello sotto i 15.000 euro, sono il 46,56% del totale e versano il 5,05% dell'Irpef, mentre il peso maggiore dell'imposta (il 58,03%) viene sostenuto dai contribuenti di reddito medio, tra i 15.000 e i 50.000 euro dichiarati. Il numero dei contribuenti si assottiglia con il crescere del reddito, però sale la quota versata: il 3,83% che guadagna sopra i 50.000 euro ma sta sotto i 100.000 versa circa il 19,95% del totale, una quota quasi uguale a quella (16,97%) dell'1,01% dei cittadini che al fisco dichiarano oltre i 100.000 euro.

ISEE 2016: calcolo e compilazione passo passo. Il modello ISEE è un ottimo strumento per ottenere benefici ed esonerei nei pagamenti per alcuni servizi pubblici come la mensa scolastica, il ticket, autotrasporti, università... ecco come compilarlo e quali documenti presentare per le detrazioni

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il