BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni vecchiaia e anzianità Governo Renzi: riforma, novità ultime decisione ufficiali preparano base per modifiche negative

Nella partita della riforma pensioni, l'Inps gioca un ruolo attivo. Le ultime notizie che arrivano dall'istituto previdenziale hanno un peso rilevante.




La riforma pensioni Rnzi sta passando anche dalle novità su cui sta lavorando il presidente dell'Inps Tito Boeri. A catturare l'attenzione è la cosiddetta operazione trasparenza con cui far emergere storture e disuguaglianze nel sistema previdenziale italiano. L'ultimo faro acceso è stato sulle pensioni dei ferrovieri: il 96% delle erogazioni liquidate tra il 2000 e il 2014 e ancora in pagamento nel 2015 è superiore all'importo che si avrebbe avuto calcolando l'assegno con il metodo contributivo. Proprio l'applicazione a tutti del sistema di calcolo dell'assegno con il sistema contributivo è una delle ipotesi avanzate da Boeri, seppur osteggiata da Yoram Gutgeld, consigliere economico del premier, deputato del Partito Democratico e commissario straordinario per la spending review.

Altre due soluzioni sul tavolo delle discussioni sono l'introduzione di una sorta di assegno universale per i più bisognosi in stato di disoccupazione e del prestito previdenziale. Nel dettaglio si tratta di concedere la somma necessaria per andare in pensione chi, over 55, si trova a pochi anni dal congedo. L'importo verrebbe poi restituito in piccole rate e senza interessi solo dopo l'effettivo ritiro dal mondo del lavoro. Proprio oggi si apre una settimana densa di impegni per il governo con l'arrivo in Consiglio dei ministri del Def (Documento di economia e finanza) 2015. Si tratta di un viatico fondamentale anche per le pensioni per via del programma di spese e tagli statati.

Alla vigilia del varo c'è stato l'appello di Piero Fassino. Il sindaco di Torino e presidente dell'Associazione nazionale comuni italiani (Anci) ha chiesto un incontro col governo: "Si dialoghi e si ascoltino proposte, basta tagli ai comuni". In settimana ci sarà la nomina del nuovo sottosegretario alla presidenza del Consiglio che sostituirà Graziano Delrio, nuovo ministro delle Infrastrutture. In corsa ci sono tre esponenti del Partito Democratico: Claudio De Vincenti, Valeria Fedeli e Ettore Rosa.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il