BusinessOnline - Il portale per i decision maker


Cerca







Pensioni donne, anzianità, uomini riforma Governo Renzi novità già previste o a sorpresa per il mese di Aprile

Il mese di aprile si apre con tante nuove aspettative di possibilità di cambiamento per la riforma pensioni Fornero: ultime notizie e prospettive




Il mese di aprile si apre con tante nuove aspettative di possibilità di cambiamento per la riforma pensioni Fornero anche se le novità e ultime notizie non sono certo confortanti, soprattutto all’indomani della presentazione delle prime bozze del nuovo Def, il documento di economia e finanza che definisce gli interventi della prossima Legge di Stabilità, in cui non si fa riferimento alcune ad interventi sulla riforma pensioni Fornero. L’unica possibile modifica cui si fa accenno quel taglio alle pensioni di reversibilità, guerra e invalidità, già nei progetti del premier Renzi e condivisi dal presidente dell’Inps Boeri.

E se il ministro Poletti aveva lasciato intendere solo qualche settimana fa che la prossima Manovra avrebbe potuto contenere nuovi interventi flessibili per le pensioni, probabilmente per ora bisognerà rimandare questo progetto. Anche se non è detto che fino al prossimo mese di ottobre quando sarà presentata non potranno essere contemplati meccanismi di flessibilità in uscita per tutti. Tutto dipenderà dall’andamento dell’economia italiana: se infatti crescerà in maniera costante e il Pil continuerà a salire, probabilmente si potrà procedere ad un abbassamento dell’età pensionabile per tutti.

Intanto, continuano i lavori in Parlamento sui disegni di legge delega sul lavoro e il terzo e quarto ddl sono attesi entro i prossimi mesi, deludendo però le aspettative di quanti, tra minoranze del Pd, Cesare Damiano, e altre forze politiche, si aspettavano di vedere interventi pensionistici, come staffetta generazionale e part time, comunque collegati al lavoro. L’attenzione al momento è puntata sulla ripresa della discussione sulla riforma della Pubblica Amministrazione, che potrebbe contenere quelle misure di prepensionamento per i dipendenti pubblici in esubero, che potrebbero poi essere estesi anche ai privati.

Interessante sarà anche capire come procederanno le discussioni sull’Italicum, da cui si noterà il ruolo della minoranza Pd e quale influenza possa avere anche sulle modifiche alle pensioni, considerando che sono diverse le proposte di modifica proposte dalle minoranze Pd per la riforma pensioni Fornero. Intanto, si attendono nelle prossime settimane le due sentenze della Corte Costituzionale su legittimità del contributo di solidarietà e sulla perequazione automatica delle pensioni superiori tre volte il minimo Inps. Non sono, inoltre, da escludere anche per questo mese nuovi interventi a sorpresa del presidente Inps, come già accaduto nelle scorse settimane.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il