BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni anzianità, donne, vecchiaia riforma Governo Renzi: quota 100, Mini pensioni incontri e appuntamenti in calendario Aprile

Diversi gli appuntamenti in programma per questo mese di aprile che potrebbero essere importanti per interventi riforma pensioni: le novità e ultime notizie




Tra piani di uscita anticipata con quota 100, prestito pensionistico o mini pensione, staffetta generazionale e part time, pensione a 62 anni con 35 anni di contributi e penalizzazioni per rendere più flessibile la riforma pensioni Fornero e le novità su assegno universale e tagli e modifiche per pensioni di reversibilità, guerra, invalidità, cumulo baby pensioni, la questione previdenziale è evidentemente ancora aperta e, ad eccezione dei primi provvedimenti avviati dall’Inps da solo, nulla è ancora stato fatto per cambiare l’attuale sistema pensionistico. Le ultime notizie, tuttavia, prospettano diversi appuntamenti, che potrebbero rivelarsi importanti, per questo mese di aprile.

Mentre oggi il ministro del Lavoro, Giuliano Poletti, interviene su Jobs act e pensioni, si attendono le discussioni sulla riforma della Pubblica Amministrazione e il futuro dei possibili prepensionamento per i dipendenti pubblici in esubero; sull’Italicum, importante per capire l’influenza che la minoranza Pd potrebbe avere sulle pensioni; e sul terzo e quarto ddl sul lavoro che, secondo le aspettative di alcuni, potrebbe contenere misure previdenziali, come assegno universale, staffetta generazionale e part time, collegate al lavoro, anche se non risulta nulla in merito al momento.

Staffetta generazionale a part time infatti, da una parte, permetterebbero prepensionamenti a lavoratori più anziani, ma, dall’altra, una nuova spinta all’occupazione per i più giovani, visto che per ogni uscita ci sarebbe una nuova assunzione, rilancio fondamentale considerando gli ultimi dati di febbraio sulla disoccupazione giovanile in Italia.

Non emerge nulla sulla riforma pensioni nemmeno dalle bozze del Def, se non in riferimento a tagli a pensioni di reversibilità, invalidità, guerra, pensati per rendere più equo il sistema pensionistico ma soprattutto per recuperare nuovi soldi. Tutto è, dunque, ancora in forse, le prossime settimane serviranno forse a chiarire quale potrebbe essere la reale strada che il governo vuole intraprendere per agire sulle pensioni, nel frattempo sarebbero più probabili nuovi interventi da parte dell’Inps.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il