E-commerce in Italia a Dicembre: ecco i risultati

Nielsen NetRatings ha pubblicato i dati relativi al mese di dicembre e i suoi analisti hanno commentato quanto è emerso in relazione all'attività degli italiani online, sia che tratti di utenti privati o business



Nielsen NetRatings ha pubblicato i dati relativi al mese di dicembre e i suoi analisti hanno commentato quanto è emerso in relazione all'attività degli italiani online, sia che tratti di utenti privati o business. La prima cosa evidente è che durante le passate festività natalizie gli internauti del nostro Paese si sono dedicati anche alla navigazione in rete, oltre che al tradizionale shopping per i regali: lo scorso mese, infatti, è stata superata per la prima volta la soglia dei 20 milioni di navigatori attivi.

In particolare – specifica Nielsen – nel periodo di Natale circa 18,4 milioni di italiani si sono connessi al web almeno una volta (sia da casa che dal luogo di lavoro), con un aumento del 2 per cento rispetto a novembre e del 5 per cento rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente. Tuttavia, se da un lato le feste hanno attirato online un maggior numero di utenti rispetto allo standard, dall'altro ognuno di questi utenti è rimasto connesso meno a lungo del solito, di fatto consumando e spendendo di meno. Infatti, il tempo medio di connessione totale è passato dalle 18 ore di novembre a 16 ore e mezza di dicembre. Il Natale ha influito positivamente in special mondo sulle abitudini di navigazione delle donne, che per l'occasione hanno messo da parte molte perplessità relative allo strumento internet.

Si pensi che a dicembre la loro quota sull'utenza internet complessiva è stata del 41,7 per cento, con un 5 per cento in più rispetto al mese di novembre. Trend positivo anche per lo shopping online – spiega Ombretta Capodaglio, responsabile comunicazione Nielsen NetRatings – che nelle feste è stato il passatempo preferito del 52 per cento di quanti si sono connessi alla rete ogni mese, per un totale di circa 10,7 milioni di navigatori. Come ha sottolineato la Capodoglio, "questo induce a pensare che gli italiani abbiano utilizzato internet per i propri acquisti natalizi in modo più consapevole e ragionato, non più orientati principalmente al risparmio (soprattutto in termini di tempo) che si traduce spesso in acquisti last minute, ma sempre più attratti dalla possibilità offerta dal mezzo di valutare con calma i propri acquisti, raccogliendo tutte le informazioni possibili e confrontando le diverse offerte". La preferenza dei navigatori che hanno fatto acquisti online ha premiato in particolare i siti di eBay, Ciao!, Internet Bookshop, PixMania, D-Mail, BuyCentral, Dvd ed Euronics, che nel periodo in esame hanno registrato incrementi significativi nel numero delle visite giornaliere. Privilegiate (soprattutto dalle donne) anche le pagine dei siti che permettono lo scambio di cartoline elettroniche: in dicembre hanno avuto un incremento del 128 per cento rispetto a novembre, anche se in realtà il fenomeno è in calo rispetto ai due anni precedenti. E dato che non c'è Natale senza pranzi luculliani, ecco che si spiegano le ricerche effettuate da oltre 2,3 milioni di navigatori sui tanti siti di ricette e cucina presenti in rete, in particolare su Cookaround e Cosacucino. Shopping a parte, le festività hanno regalato incrementi di audience anche ai siti di Seat Pagine Gialle, Tuttogratis, Poste Italiane e Tim.

Alessandra Carboni

Ti è piaciuto questo articolo?





Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Marcello Tansini Fonte: pubblicato il