BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Agenzia Entrate e INPS siti web ufficiali 730 2015 precompilato dove scaricare: entrare con PIN e schermate compilare, integrare

Chiarimenti per la compilazione del modello 730 2015: si riceverà online in versione precompilata a partire dal mercoledì prossimo. Passaggi da seguire




Richiedere il Pin nel caso in cui non se ne fosse in possesso, accedere al sito dell’Agenzia delle Entrate e quindi entrare nella sezione Fisconline per scaricare il proprio modello 730 precompilato. Questi gli essenziali passaggi online che bisognerà seguire da mercoledì prossimo 15 aprile perché dipendenti pubblici e pensionati possano scaricare e visualizzare la propria dichiarazione dei redditi in via telematica.

Il nuovo modello 730 precompilato sarà inviato, in particolare, a lavoratori dipendenti, pensionati, coloro che hanno presentato il modello 730 2014 per i redditi del 2013; contribuenti che hanno ricevuto dal sostituto di imposta la Certificazione Unica 2015 con i redditi da lavoro dipendente o assimilato o da pensione percepiti nel 2014; o che hanno presentato il modello Unico 2014 pur avendo i requisiti per presentare il 730 e che hanno ricevuto la Certificazione Unica 2015.

Il nuovo 730 precompilato contiene i dati in possesso dell’Anagrafe tributaria, vale a dire quelli di dichiarazioni degli anni precedenti, dati catastali, pagamenti delle imposte effettuati con modello F24; e interessi passivi sui mutui, premi assicurativi; e redditi diversi. Per scaricare il proprio 730 precompilato online, bisogna accedere al sito dell’Agenzia delle Entrate e inserire il proprio codice Pin che si può ottenere per telefono, contattando il numero 848.800.444 , rivolgendosi ad un ufficio dell'Agenzia delle Entrate e presentando un documento di identità, o direttamente sul sito di Fisconline delle Entrate.
 
Una volta scaricato, il 730 precompilato potrà essere modificato, corretto ed eventualmente integrato con dati mancanti, per esempio se sono state sostenute spese mediche, spese veterinarie, o per l’istruzione dei propri figli, spese funebri, e altre spese che non vengono riportate automaticamente nel modello quest’anno, ma che saranno inserite solo dal prossimo 2016.

Avuto accesso al proprio 720 precompilato, la prima pagina visualizzata sarà quella cin cui riportare dati del contribuente; di coniuge e familiari a carico; e del Quadro A in cui vanno riportati i redditi dei terreni. Si procederà poi alla compilazione del Quadro B, per i redditi dei fabbricati; del Quadro C, in cui devono essere riportati i redditi da lavoro dipendente; e del Quadro D in cui riportare gli altri redditi. Segue la compilazione del Quadro E relativo a tutte le spese eventuali da portare in detrazione; del Quadro F per acconti e ritenute; del Quadro G dove devono essere indicati i crediti di imposta; e del Quadro I che deve essere compilato da chi decide di utilizzare i crediti d'imposta per altre imposte per le quali è utilizzabile il modello F24, come Imu e Tasi. Apportate le modifiche o le integrazioni necessarie, il 730 precompilato dovrà essere inviato all’Agenzia delle Entrate dal primo maggio ed entro il prossimo 7 luglio.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il