BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Agenzia Entrate e INPS 730 precompilato 2015: siti web con PIN entrare, scaricare modello, compilare e inserire dati. Istruzioni

Parte da oggi, mercoledì 15 aprile 2015, l’invio del nuovo modello 730 precompilato destinato a pensionati e lavoratori dipendenti: come fare a scaricarlo direttamente online




Parte da oggi, mercoledì 15 aprile 2015, la rivoluzione digitale del governo Renzi contro l’evasione fiscale e il primo passo di questo nuovo percorso è l’invio, da oggi, del nuovo modello 730 precompilato da parte dell’Agenzia delle Entrate a circa 20 milioni di contribuenti tra lavoratori dipendenti e pensionati. Per la compilazione del 730 precompilato l'Agenzia delle Entrate si è basata sulle informazioni disponibili in Anagrafe tributaria, quelle trasmesse dalle banche, dalle assicurazioni e dai sostituti d'imposta (enti previdenziali e datori di lavoro) e i contribuenti troveranno già inseriti nel modello i dati su premi assicurativi, interessi passivi sui mutui, contributi previdenziali e assistenziali e i contributi versati per i lavoratori domestici, le informazioni presenti in Anagrafe tributaria relative alle spese di ristrutturazione edilizia e di risparmio energetico, i versamenti effettuati con il modello F24, le compravendite immobiliari,  e i contratti di locazione registrati e alla dichiarazione dei redditi dell'anno precedente.

Per accedere alla propria dichiarazione dei redditi precompilata servirà un pin e una password rilasciate dall'Agenzia delle Entrate, ola Carta nazionale dei servizi o il Pin dell'Inps. Chi ancora non ha il pin di accesso al sito delle Entrate può richiederlo o direttamente sul sito stesso dell’Agenzia, o rivolgendosi presso gli uffici territoriali dell’Agenzia delle Entrate, o contattando il numero telefonico 848.800.444, e riceverà così la prima parte del Pin, mentre la seconda parte sarà inviata online in 15 giiorni.

Una volta scaricato, il 730 precompilato si può modificare, integrare o soltanto accettare il modello e trasmetterlo al Fisco, dal primo maggio al 7 luglio, direttamente online o delegando il sostituto d'imposta, il Caf o il commercialista. Se la dichiarazione viene accettata così com'è non saranno effettuati controlli documentali nei confronti del contribuente; mentre se sarà un Caf o un altro professionista abilitato ad inviare la dichiarazione dei redditi modificata, i controlli saranno effettuati direttamente nei confronti dei centri di assistenza fiscale e dei professionisti ai quali i contribuenti si sono rivolti.

Nel caso di errore, saranno gli stessi commercialisti o professionisti abilitati a rispondere per eventuali sanzioni e imposte, e proprio per la maggiore responsabilità di cui sono gravati quest’anno, Caf e professionisti abilitati possono chiedere compensi più alti a contribuenti che si rivolgono a loro per la presentazione del modello 730 in classico formato cartaceo.

Se si accetta, dunque, la dichiarazione precompilata così com’è bisogna barrare la casella ‘Dichiarazione precompilata- Accetata’, se invece vengono apportate modifiche o integrazioni bisogna barrare la casella ‘Dichiarazione precompilata- Modificata’. Per ricevere, comunque, assistenza si può comunque consultare il sito https://info730.agenziaentrate.gov.it/portale/ o il canale specifico di Youtube attivato dalle Entrate che spiega la procedura per scaricare e visualizzare il proprio 730 precompilato.  

 
 

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il