BusinessOnline - Il portale per i decision maker








730 2015 precompilato e Certificazione Unica: pensionati, dipendenti,collaboratori,congiunto.Come fare con PIN,scaricare,modifiche

Chi riceve da oggi 15 aprile il modello 730 precompilato e come comportarsi con dichiarazione congiunta: tutto ciò che c’è da sapere




Pensionati, lavoratori dipendenti, chi ha ricevuto dal datore di lavoro la Cu 2015 per i redditi percepiti nel 2014, chi ha presentato nel 2014 il modello Unico per i redditi 2013 pur potendo presentare un modello 730, e chi nel 2014, oltre al modello 730 per i redditi 2013, ha presentato anche un modello Unico 2014 con solo i quadri RM, RT e RW da oggi, mercoledì 15 aprile, inizia a ricevere, direttamente online, il nuovo modello 730 precompilato dall’Agenzia delle Entrate. 

Per scaricare, visualizzare ed eventualmente modificare e integrare la propria dichiarazione dei rediti precompilata, bisogna accedere al sito internet delle Entrate, inserendo l’apposito codice Pin, che, per chi non lo avesse ancora, si può richiedere in qualsiasi momento nella sezione Fisconline/Entratel attraverso l’inserimento del proprio Codice Fiscale e dei Redditi percepiti nell’ultima dichiarazione dei redditi.

Scaricato il proprio modello 730 precompilato, bisognerà verificare che siano stati inseriti dati e informazioni corrette e nel caso di mancanze procedere a modifiche o integrazioni. Effettuare integrazioni sarà necessario per la maggior parte dei contribuenti, soprattutto coloro che hanno famiglia e figli a carico, considerando che tra le spese non riportate risultano tutte quelle legate all’istruzione dei figli, nonché spese sanitarie, veterinarie ed anche funebri. E c’è poi da compilare anche il Quadro E relativo alle detrazioni da chiedere in questi casi.

Si può accedere al proprio 730 precompilato anche tramite il portale dell'Inps, utilizzando le credenziali rilasciate dall'ente previdenziale. Per chi lo scorso anno ha presentato il modello 730 congiunto e quest'anno può utilizzare il 730 precompilato, l'Agenzia delle Entrate ha reso, inoltre, disponibile una dichiarazione precompilata singola. Si può presentare anche la dichiarazione in forma congiunta ma solo rivolgendosi al proprio sostituto, ad un Caf o ad un altro professionista abilitato, perché per il primo anno di avvio sperimentale non si può presentare la dichiarazione precompilata congiunta direttamente in via telematica.

Chi presenta il 730 precompilato così come ricevuto dalle Entrate, senza effettuare modifiche, direttamente dal contribuente o tramite sostituto d’imposta, non sarà soggetto a controlli documentali sulle spese legate ai mutui fondiari e agrari, le spese legate alle assicurazioni e agli enti previdenziali; se, invece, ad inviare il 730 saranno Caf o altri professionisti abilitati i controlli saranno effettuati nei loro confronti e saranno anche responsabili di errori e sanzioni.

Certificazione Unica 2016. Come scaricare, ricevera la CU 2015 (ex CUD). I 4 modelli differenti, come approtare le modifiche e aggiungere detrazioni.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il