BusinessOnline - Il portale per i decision maker








730 2015 precompilato: scaricare, compilare, modificare, avere PIN. Istruzioni, come funziona su siti INPS e Agenzia Entrate

Da ieri, mercoledì 15 aprile, è possibile scaricare il modello il nuovo modello 730 precompilato online: come fare tramite sito Entrate o Inps




Da ieri, mercoledì 15 aprile, è possibile scaricare il modello il nuovo modello 730 precompilato online. Per farlo basta avere il Pin di accesso al sito dell’Agenzia delle Entrate e accedere a Fisconline. In alternativa basta essere in possesso del Pin dell'Inps. Sia che si scelga l’accesso dalle Entrate sia dall’Inps, si viene comunque  rimandati al sito dell’Agenzia delle Entrate. Chi ancora non ha il pin può richiederlo o direttamente sul sito stesso dell’Agenzia, o rivolgendosi presso gli uffici territoriali dell’Agenzia delle Entrate, o contattando il numero telefonico 848.800.444.

L’Agenzia delle Entrate per la compilazione del 730 precompilato si è basata sulle informazioni disponibili in Anagrafe tributaria, quelle trasmesse dalle banche, dalle assicurazioni e dai sostituti d'imposta (enti previdenziali e datori di lavoro), riporta i dati su premi assicurativi, interessi passivi sui mutui, contributi previdenziali e assistenziali e i contributi versati per i lavoratori domestici, le informazioni presenti in Anagrafe tributaria relative alle spese di ristrutturazione edilizia e di risparmio energetico, i versamenti effettuati con il modello F24, le compravendite immobiliari,  e i contratti di locazione registrati e alla dichiarazione dei redditi dell'anno precedente.

Sarà però necessario integrare alcune spese che non sono state automaticamente riportate quest’anno, come spese mediche, sanitarie, veterinarie, quelle sostenute per l’istruzione dei figli, da asili nido a università e master, o spese funebri. Per effettuare, però, modifiche o integrazioni bisognerà aspettare il primo maggio. Fino ad allora il contribuente che cercherà di procedere con tali operazioni sarà bloccato nel suo percorso.

E una volta effettuate le dovute modifiche e integrazioni, il modello 730 dovrà essere inviato al Fisco (sempre dal primo maggio ed entro il 7 luglio). Per chi volesse ricevere aiuto e assistenza, si può consultare il sito https://info730.agenziaentrate.gov.it/portale/ o il canale specifico di Youtube attivato dalle Entrate, fermo restando la possibilità, per chi incontra difficoltà nella nuova procedura telematica, di rivolgersi a Caf, commercialisti o altri professionisti abilitati per la richiesta del modello 730 nel tradizionale formato cartaceo.  

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il