BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Isee 2015 tra problemi e soluzioni, istruzioni, calcolo e compilazione modelli e DSU attuali novità questa settimana

Prorogata scadenza Isee in alcune regioni e città, atteso nuovo decreto e caos per compilazione modello: novità e come effettuare simulazioni




Diverse le novità annunciate per quest’anno per il modello Isee 2015 che si arricchisce di novità e informazioni e tipologie. L’Indicatore della situazione economica equivalente viene richiesto, infatti, dalle famiglie che hanno in limitato reddito e chiedono accesso a prestazioni soci-assistenziali agevolate. E in base al tipo di prestazione che si richiede, bisogna presentare il modello Isee specifico, da quello standard, che viene utilizzato in tutti i casi che non riguardano gli altri cinque casi specifici; all’Isee corrente, che certifica il cambiamento di reddito di una famiglia, da richiedere soprattutto se si perde il lavoro, aggiornando l'Isee precedente e considerando la perdita del lavoro; all’Isee Università, per avere agevolazioni per il diritto allo studio universitario; all’Isee per le residenze assistenziali, pensato appositamente per gli anziani; l’Isee per altri servizi assistenziali; all’Isee per i minori, per la richiesta di prestazioni fiscali agevolate per esempio per asili nido, mense scolastiche, acquisti di libri.

Le principali novità dell’Isee 2015 riguarda la minore possibilità di autocertificazione da parte del contribuente, controlli non più sul saldo di fine anno del conto corrente ma sulla giacenza media annua, e i disabili che potranno usufruire di 3 diverse franchigie: 4000 euro sulla disabilità media, 5500 su quella grave e 7000 euro per coloro che non sono autosufficienti. Inoltre se la disabilità riguarda un minorenne gli importi aumentano. Per quanto riguarda gli autoveicoli e le imbarcazioni, dovranno essere indicati la targa e gli estremi di registrazione al P.R.A. e/o al R.I.D.

Nel calcolo del nuovo Isee si considera il valore della casa di proprietà utilizzato per il calcolo Imu, il che significa un aumento dell'Isee poiché i valori Imu sono più alti di quelli della vecchia Ici; i compensi extra e non soltanto gli stipendi ma anche ad esempio le rendite di affitto soggette alla cedolare secca e le pensioni, come le indennità di accompagnamento o gli assegni sociali. Crescono comunque le informazioni da riportare, motivo per il quale i Caf hanno chiesto proroghe per la presentazione dei modelli, proroghe che tra l’altro sono state già stabilito i  autonomia da alcune regioni e città. Per esempio, Trieste il termine per la presentazione è stato spostato al 30 giugno.

Intanto, alla richiesta Tar del Lazio al governo di modificare il Decreto sull’Isee, si affianca anche la richiesta dalla FISH (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap), che chiede altri cambiamenti, come la considerazione, magari in termini di maggiorazioni nelle scale di equivalenza, del peso del lavoro dei caregiver (assistenti di cura), una maggiore, riguardante la reale spesa derivante dalla condizione di disabilità, tra i principali elementi di impoverimento.


Il modello Isee può essere compilato e presentato presso qualunque Caf e sarà lo stesso Caf a comunicare al contribuente l’elenco dettagliato dei documenti da allegare, leggermente modificati rispetto agli anni precedenti. E’possibile compilare in maniera autonoma il modello attraverso la dichiarazione sostitutiva unica direttamente sul sito dell’Inps. Un volta compilato, l’Isee deve essere inviato all’Inps che dovrà analizzare la domanda e decidere se accettare o meno la richiesta di prestazioni agevolate. Per eventuali simulazione si può usare il seguente link http://www.inps.it/servizi/isee/simulazione/simulazionecalcolo.asp

ISEE 2016: calcolo e compilazione passo passo. Il modello ISEE è un ottimo strumento per ottenere benefici ed esonerei nei pagamenti per alcuni servizi pubblici come la mensa scolastica, il ticket, autotrasporti, università... ecco come compilarlo e quali documenti presentare per le detrazioni

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il