Finanziare online con il microcredito i progetti per il terzo mondo che ritengono più interessanti

Partiamo dalla considerazione che un euro in Europa o un dollaro negli Stati Uniti è poca cosa, mentre il suo valore nei Paesi poveri è decisamente più alto



Leggo tramite Ecoblog di un interessante progetto:

Partiamo dalla considerazione che un euro in Europa o un dollaro negli Stati Uniti è poca cosa, mentre il suo valore nei Paesi poveri è decisamente più alto. Finanziare un progetto per 10.000 dollari è, anche da noi o negli Usa possibile solo a poche persone, mentre finanziare 25, 50 o 100 dollari è un’operazione più accessibile.

Con 1.000 euro qui da noi non si arriva nemmeno alla fine mese, ma in un paese in via di sviluppo tale cifra è più che sufficiente per consentire l’apertura di un’attività o la realizzazione di un progretto.

Basandosi su quest’idea Matthew e Jessica Flannery hanno messo in piedi Kiva.org, un progetto che aiuta le persone del terzo mondo a trovare i soldi per realizzare il loro piccolo sogno imprenditoriale.

Il funzionamento è semplice, ed è ben spiegato da Ecoblog:

  • 1. Si sceglie un progetto da finanziare con una soglia minina si 25 dollari;
  • 2. Si fa una donazione con carta di credito, anche via PayPal;
  • 3. Si riceve un resoconto aggionato del pagamento;
  • 4. Quando la persona che tu hai finanziato inizia a guadagnare, rifonderà il suo debito

Mi sembra davvero una gran bella idea.

Ti è piaciuto questo articolo?






Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Marcello Tansini Fonte: pubblicato il