BusinessOnline - Il portale per i decision maker








INPS e Agenzia Entrate 730 2015 precompilato: come fare compilazione, modifiche dati mancati, detrazioni e cambiare dati sbagliati

Come scaricare e modificare 730 precompilato attraverso Inps e Agenzia Entrate: spese mancanti ed eventuali dati e informazioni da correggere




Da mercoledì scorso è disponibile sito dell’Agenzia delle Entrate il nuovo modello 730 precompilato per lavoratori dipendenti e assimilati e pensionati. Per accedere alla propria dichiarazione dei redditi precompilata online, bisogna entrare nella sezione Fisconline dell'Agenzia delle Entrate, inserendo password e codice pin e chi ne fosse ancora sprovvisto può richiederlo sul sito stesso dell’Agenzia, rivolgendosi presso gli uffici territoriali dell’Agenzia delle Entrate, o contattando il numero telefonico 848.800.444. Gli utenti Inps che hanno già il codice di accesso al sito dell’ente di previdenza possono usare il pin Inps senza chiederne uno nuovo.

Si può dunque accedere al proprio 730 precompilato o tramite Agenzia delle Entrate o tramite sito Inps e si potrà solo allora procedere a scaricare e visualizzare la propria dichiarazione dei redditi precompilata. Molti contribuenti potranno aver bisogno di apportare modifiche e integrazioni di dati e spese mancanti, come quelle sanitarie, mediche, veterinarie, per l’istruzione dei figli che non sono state riportate in maniera automatica quest’anno.

Per procedere  a queste operazioni però bisognerà aspettare il primo maggio e solo allora potrà decidere se accettare la dichiarazione precompilata così come inviata dalle Entrate senza modifiche; rettificare i dati risultati errati; integrare la dichiarazione inserendo spese da detrarre o deducibili. E’ bene procedere a controlli precisi e puntuali perché potrebbero anche mancare dati senza però che ne venga indicato il motivo.  In quel caso deve essere consultata la tabella con i possibili motivi più frequenti.

Chi ha ricevuto più di una Certificazione Unica potrebbe, per esempio, non trovare indicati nel modello 730 precompilato tutti i giorni di lavoro e la relativa detrazione, e informazioni incomplete potrebbero riguardare anche i dati catastali.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il