BusinessOnline - Il portale per i decision maker








730 2015 precompilato e ordinario: le differenze, i vantaggi e svantaggi. Se non si richiede, al Caf si far fare il secondo

Come scaricare nuovo 730 precompilato 2015 e cosa succede se invece ci si rivolge a Caf o altri professionisti abilitati: costi da sostenere e procedure




Compilato e inviato dall'Agenzia delle Entrate a circa 20 milioni di contribuenti, il nuovo 730 precompilato, si può scaricare, tramite sito dell’Agenzia delle Entrate o Inps, inserendo apposite credenziali e pin ed essendo una procedura tutta telematica non richiede alcun costo. Direttamente online, dunque, il contribuente ha accesso al proprio 730, all’esito della liquidazione e ai principali dati (redditi e spese) che servono per compilare il modulo, e potrà decidere di accettarlo, modificarlo o integrarlo e, poi, reinviarlo all’Agenzia delle Entrate entro il 7 luglio.

Ma sono tante le difficoltà che i contribuenti, soprattutto più anziani, stanno incontrando nell’uso di questa nuova modalità online di ricezione della dichiarazione dei redditi. Resta, dunque, ferma la possibilità di richiedere il classico modello cartaceo, rivolgendosi a Caf, commercialisti ed altri professionisti abilitati, procedura che però, al contrario del modello online, richiede un costo.

Quest’anno, infatti, considerando le responsabilità che gravano su Caf e commercialisti in caso di errori o omissioni, è stato stabilito un pagamento da parte di coloro che chiedono il modello cartaceo. Ed è per questo motivo che tanti di coloro che si sono rivolti al Caf hanno lamentato che nel momento in cui ci si rivolge a loro per aiuto e assistenza nella propria dichiarazione dei redditi, automaticamente si prende in considerazione la compilazione del modello ordinario, senza alcun riferimento al precompilato.

Secondo alcune simulazioni, il 730 precompilato costa in media 45 euro per coloro che scelgono di rivolgersi ai Caf, ma se ci sono molti immobili o detrazioni fiscali da segnare, il costo da sostenere può arrivare anche a 85 euro.  Si può risparmiare un pò, stampando e compilando autonomamente  il modello 730 2015 ordinario e presentandolo a Caf e professionisti abilitati già compilato e corredato di certificazioni, fatture e ricevute. Pur pagando un po’, il vantaggio che offre la presentazione del modello 730 ordinario tramite Caf è che ogni responsabilità e sanzione invece che ricadere sul contribuente ricadrà sul professionista stesso.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il