BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Apple Watch: uscita in italia, dove e quando si può provare e comprare. Da 8 Maggio in vendita ufficiale o quasi

C'è già una presunta data di inizio delle prevendite dell'Apple Watch in Italia. Ma domani è già possibile testarlo e comprarlo in anticipo a Milano.




La primavera va nel segno dell'Apple Watch. L'orologio multimediale della società di Cupertino è fra i protagonisti del mercato dell'elettronica di consumo e lo sarà ancora di più nei prossimi giorni. Da domani sarà infatti possibile conoscere e acquistare in anteprima il device anche in Italia. La possibilità viene offerta a Milano dal negozio 10 Corso Como.

Si tratta di uno dei pochi punti selezionati da Apple per il lancio dello smartwatch. Gli altri sono il Corner a Berlino, il Dover Street Market a Londra, il Maxfield di Los Angeles, la Colette a Parigi, il Dover Street Market a Tokyo. Vanno verosimilmente messi in conto pochi esemplari disponibili per l'acquisto, anche perché l'Italia non rientra fra i Paesi in cui il dispositivo verrà messo a scaffale già da domani.

Stando alle indiscrezioni che circolano in queste ore, l'Apple Watch sarà preordinabile da queste parti a partire da venerdì 8 maggio. Ad avere avuto la precedenza sono stati Australia, Canada, Cina, Francia, Germania, Giappone, Gran Bretagna, Hong Kong e Stati Uniti. A causa della domanda superiore all'offerta, molti utenti clienti vedranno slittare la data di consegna dopo quella ufficiale di inizio vendite ovvero il 24 aprile.

Caratteristica dell'Apple Watch è la presenza di due app, una dedicata al fitness, l'altra alla salute, per tenere sotto controllo l'attività fisica, stimolando a muoversi di più e meglio. Grazie a HomeKit, il software di Apple per la domotica, con l'orologio di Cupertino sarà possibile controllare anche le funzioni di varie elettrodomestici, la temperatura interna, l'illuminazione e molto altro. Spazio agli acquisti in mobilità: il criterio è lo stesso di Apple Pay, usato sull'iPhone 6 ovvero tecnologia NFC e un software che permette di conservare i dati criptati su un chip, poi basta sfiorare il terminale nel negozio e si paga.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il