iPhone 7 e iPhone 6S: novità questa settimana interessanti e numerose

Quali sono le novità e le specifiche tecniche che caratterizzeranno la prossima generazione di iPhone? Solo aggiornamenti incrementali o ci sarà qualche sorpresa?

iPhone 7 e iPhone 6S: novità questa sett


Questo sarà l'anno dell'iPhone 7 o dell'iPhone 6S? Denominazione a parte, il nuovo smartphone di Apple è atteso solo nella seconda parte di questo 2015. Gli esperti del mondo della mela morsicata non mettono in contro stravolgimenti rispetto allo schema attuale del doppio modello con display dalla grandezza differenza. Certo, ogni aspetto, dal processore alla fotocamera, sarà migliorato e reso più performante, ma in linea con quanto proposto fino a questo momento. Proprio il comparto fotografico potrebbe essere uno degli aspetti su cui verranno concentrati maggiormente gli sforzi. La dimostrazione arriva dalla maxi acquisizione della società israeliana Linx, specializzata in questo campo, per circa 20 milioni di dollari.

Secondo iDigitalTimes, poi, Apple sarebbe sempre più intenzionata a proporre un modello di iPhone con display flessibile. Non subito, intendiamoci, ma solo nel 2016. Anche in questo caso ci sarebbe una traccia lasciata lungo questo percorso ovvero un brevetto depositato allo United States Patent and Trademark Office (Ufficio statunitense dei brevetti e dei marchi di fabbrica), in cui si legge che un "device flessibile può utilizzare un display, una scocca e uno o più componenti interni appositamente progettati per essere deformati". Altre voci ricorrenti raccontano dell'aumento della memoria RAM da 1 a 2 GB, della proposizione di una SIM standard nel mercato statunitense e della partnership con Samsung per la produzione dei nuovi chip A9.

Lunedì 27 aprile Apple presenterà i risultati finanziari del secondo trimestre dell'anno fiscale 2015. Si tratta di un passaggio importante per capire aspettative e strategie della multinazionale statunitense. L'appuntamento, previsto quando in Italia saranno le 23, potrà essere seguito anche in diretta streaming audio da iPhone, iPad o iPod Touch con iOS 4.2 o versione successiva, Mac con OS X 10.6.8 o versione successiva, PC con QuickTime 7 o versione successiva. Sono inoltre necessari uno tra i browser Safari, Internet Explorer, Firefox o Chrome a 32-bit.

Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Marianna Quatraro pubblicato il