BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni Governo Renzi riforma ultime notizie su due ennesime nuove proposte che affiancano quota 100, mini pensione, prestito

Nuove proposte di modifica riforma pensioni attuale insieme a uscita anticipata a quota 100 e mini pensione: cosa prevedono e come funzionerebbero




Cambiare la riforma pensioni attuale sembra essere diventata una missione per il governo Renzi che deve innanzitutto definire ancora gli interventi da mettere in pratica, nonostante tecnici del Tesoro e Ue continuino ad opporsi. Ma diverse novità, come studi recenti, confermano la necessità di intervenire sulle pensioni e le ultime notizie non fanno che riportare ancora nuove proposte presentate.

Non solo infatti l’attenzione è puntata sui quei piani di uscita anticipata e flessibile ormai ben noti, come uscita anticipata a quota 100, con prestito pensionistico o mini pensione, non solo di discute ormai da settimane di assegno universale, limitato però solo a coloro che hanno 55-65 anni, ma ora arrivano altre novità.

La prima è quella avanzata dal presidente Commissione Lavoro, Cesare Damiano, che ha presentato il progetto di pensionamento a 41 anni di contributi per tutti, indipendentemente dall'età anagrafica, una misura, a suo dire, particolarmente interessante per i lavoratori precoci che hanno iniziato sin da giovanissimi e che sono stati una delle categorie più penalizzate dall’entrata in vigore della legge Fornero.

L’altra è quella presentata da Giuseppe Pennisi, consigliere del Cnel e professore all’Università Europea di Roma e alla Unilink,che, invece dell’assegno universale, per gli over 55 ritiene come soluzione migliore quello di consentire un pensionamento flessibile, stabilendo un’età minima di uscita dal lavoro e contributi al di sotto dei quali non si può accedere alla pensione. I requisiti sarebbero fissati a 55 anni di età e 15 anni di contributi e questa soluzione escluderebbe la necessità di un assegno universale, perché se un 55enne rimane senza lavoro, può andare in pensione incassando l’assegno proporzionato ai contributi versati.

I migliori Prestiti personali senza busta paga e finanziamenti DICEMBRE 2016. In questo articolo proponiamo i migliori finanziamenti senza bisogno di presentare la busta paga e senza garanzie, ma anche prestiti personali, finanziamenti per attività e liberi professionisti con bassi tassi d'interesse.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il