BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Isee 2015: calcolo attuale, fasce reddito, compilazione DSU, simulazione. Proroga, problemi e soluzioni. Novità settimana

Diverse le difficoltà ancora per il nuovo Isee ma già tanti furbetti scovati: proroga solo in alcune città e regioni. Come fare simulazione




Nonostante le maggiori informazioni necessarie per la compilazione del nuovo Isee 2015 e i controlli più capillari sono stati già scoperti diverse migliaia di furbetti del Fisco ed era proprio questo l’intento del governo: aumentare informazioni, controlli e dare minore possibilità di autocertificazione al contribuente che compila l’Isee per ottenere prestazioni socio-sanitarie e assistenziali agevolate, per scovare gli imbroglioni. Il nuovo Isee è in vigore dal primo gennaio 2015 e nuove anche le modalità di calcolo. A causa delle difficoltà che si stanno riscontrando e la mole di lavoro richiesta ai Caf, in alcune regioni e città è stato già prorogato il termine di presentazione dell’Isee a fine giugno o addirittura dopo l’estate

Per calcolare l’Isee, le famiglie devono rivolgersi ad un Caf che deve compilare la nuova Dsu, la Dichiarazione unica sostitutiva, che riporta redditi familiari, proprietà, informazioni autodichiarate e quelle derivanti direttamente dagli archivi amministrativi dell’Agenzia delle entrate e dell’Inps, e sulla base della Dsu, l’Inps, dopo appositi controlli, stabilirà se approvare o meno la richiesta di agevolazioni. La novità di quest’anno sono i sei tipi di Isee disponibili che sono l’Isee standard; l’Isee per le residenze assistenziali, per gli anziani; l’Isee per altri servizi assistenziali; l’Isee Università, per avere agevolazioni per il diritto allo studio universitario; l’Isee per i minori, per prestazioni fiscali agevolate per asili nido, mense scolastiche, acquisti di libri; e il nuovo Isee corrente, che consente di aggiornare la propria situazione familiare in caso di variazioni di condizioni, come la perdita del lavoro.  

L’Isee serve anche per chiedere il bonus Inps per anziani e disabili che permette ai dipendenti e ai pensionati pubblici delle gestioni ex Inpdap ed ex Enam, di avere, per se stessi o per i propri coniugi e familiari di primo grado, un assegno per le spese di assistenza e di cura di un anziano o di un disabile non autosufficiente.

L’Inps ha precisato in questi giorni che le pensioni di guerra, le rendite Inail e le borse di studio, erogate dall'Ersu (Ente Regionale per il diritto allo Studio Universitario), sconosciuti all’Inps, devono essere inserite nella dichiarazione, nel quadro FC4, dove deve essere eventualmente riportata anche la pensione AVS Svizzera. Nella dichiarazione Isee bisogna inserire anche l'eventuale contributo affitto che viene erogato, in alcuni casi, dal Comune di residenza, contributo che non viene considerato un rimborso spese ma un vero e proprio aiuto economico da dichiarare nell'apposita certificazione. Devono essere dichiarati nell’Isee anche i patrimoni all'estero, inserendo la lettera 'E' come primo carattere del campo operatore finanziario, e con un massimo di 15 caratteri alfanumerici.

Per calcolare online il proprio Isee ci si può servire del seguente link:

http://www.inps.it/servizi/isee/simulazione/simulazionecalcolo.asp

ISEE 2016: calcolo e compilazione passo passo. Il modello ISEE è un ottimo strumento per ottenere benefici ed esonerei nei pagamenti per alcuni servizi pubblici come la mensa scolastica, il ticket, autotrasporti, università... ecco come compilarlo e quali documenti presentare per le detrazioni

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il