BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Detrazioni ristrutturazioni casa 2016, incentivi e bonus mobili arredamento taglio Governo Renzi: novità, conferme, smentite

A rischio bonus detrazione per mobili e ristrutturazioni edilizie: piano tagli definito ma il ministro Delrio smentisce. La situazione




Si parla ormai da un pò dei nuovi tagli alle agevolazioni fiscali oggi in vigore e ciò che colpisce è che questi potrebbero interessare anche detrazioni sanitarie e bonus mobili e il bonus Irpef del 36% (quest’anno ancora al 50%) per le ristrutturazioni edilizie.

L’intenzione è quella di ridurre, a partire dal 2016, il bonus al 20% sia per le ristrutturazioni edilizie sia per gli interventi di riqualificazione energetica. Nonostante gli ottimi risultati conquistati grazie al bonus mobili, è stato espressamente detto che non è prevista alcuna agevolazione per l’arredo degli immobili ristrutturati, che produrrà nel 2017 un risparmi di ben 294 milioni di euro per le casse dello Stato.

Dovrebbe essere cancellata anche la deduzione Irpef del 20% del prezzo di acquisto nel limite massimo di spesa di 300mila euro, per chi acquista immobili da mettere in locazione. Nonostante questi piani di tagli, il nuovo ministro delle Infrastrutture, Graziano Delrio, ha frenato sul piano di tagli agli sgravi del 50% e del 65% del bonus edilizia.

E ha dichiarato: “Gli sgravi fiscali per le ristrutturazioni edilizie e per l'efficienza energetica hanno dato una spinta alla crescita e hanno contribuito alla tenuta dell'occupazione. Dobbiamo pensare di potenziarli e allargarli con la prossima legge di stabilità, possono essere il perno di una strategia di riqualificazione edilizia ed energetica: questa è la mia posizione. Non ho visto le ipotesi che si starebbero mettendo a punto ma si tratta di ipotesi tecniche cui non hanno partecipato i ministri interessati”.

Ristrutturazione Casa BONUS e DETRAZIONI. Vediamo quali sono i bonus, le detrazioni e le agevolazioni fiscali disponibili ora per la ristrutturazione di immobili di proprietà, in affitto e per l'acquisto di mobili ed elettrodomestici.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il