BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni ultime notizie riforma Governo Renzi: assegno universale, quota 100, contributivo e atto di impegno scritto depositato

Dopo tanti annunci e proposte primo impegno scritto del governo sulle pensioni: le novità, cosa prevede e quali conseguenze reali potrebbe avere




Andare in pensione anticipata con quota 100, mini pensione o prestito pensionistico, e proporre l’assegno universale a giugno, come annunciato dal presidente dell’Inps Boeri, sono le novità previdenziali al vaglio del governo cui si aggiungono le tante proposte e i nuovi ddl.

La discussione di protrae ormai da un anno senza arrivare ancora a nulla di concreto ma qualcosa potrebbe essersi mosso. Solo la scorsa settimana, infatti, la maggioranza ha chiesto che il governo metta nero su bianco l’impegno della bozza del Def che prevede, compatibilmente con la disponibilità delle risorse finanziarie disponibili, interventi flessibili per le pensioni.

Si parla di un impegno che se per molti potrebbe rappresentare il primo concreto passo sulle pensioni, dall’altro lato, potrebbe non significare nulla, visto che anche l’anno scorso era stato un impegno di questo genere che evidentemente non ha avuto alcun valore vincolante.

La Camera ha approvato la risoluzione di maggioranza che prevede la totale attuazione alla legge delega sul lavoro prorogando anche oltre il 2015 i nuovi ammortizzatori sociali Dis-Coll e Asdi; interventi continui a sostegno della conciliazione fra impegni di cura, di vita e di lavoro; e la definizione di un piano di contrasto alla povertà e una riforma previdenziale che consideri le esigenze generazionali.

Per l'Onorevole Giacobbe del Pd, occorre rendere effettivo un piano di contrasto alla povertà, “da affrontare con interventi di sistema e non con la logica del bonus, la questione delle persone che sono povere perché perdono il lavoro e non riescono a trovarne un altro, spesso per la loro età, non solo perché il lavoro è poco” e poi rendere il sistema pensionistico di oggi più equo e sostenibile, modificando le regole attuali che allungando età pensionabile per tutti stanno rendendo sempre più difficile l’accesso dei più giovani nel mondo del lavoro.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il