Pensioni donne, vecchiaia, uomini riforma Governo Renzi: novità orientamento più preciso dallo studio dei tagli agevolazioni fisco

Piano tagli di spesa e agevolazioni fiscali e interventi negativi per recuperare soldi per intervenire sulla riforma pensioni: le novità

Pensioni donne, vecchiaia, uomini riform


Dopo tante discussioni che non hanno portato a nulla di concreto ancora per quanto riguarda le novità sulla riforma pensioni, qualcosa potrebbe iniziare a muoversi: sono stati infatti presentati nuovi ddl per un’ulteriore salvaguardia degli esodati, per una soluzione, finalmente, per i quota 96 della scuola, nonché per interventi flessibili necessari ormai da approvare.

Se per realizzare questi interventi servono, come ribadito ormai da tempo, diverse risorse economiche, il nuovo piano di tagli alle agevolazioni fiscali al vaglio del governo, che prevede riduzioni di 52 agevolazioni e che porterebbe nelle casse dello Stato ben 4 miliardi di euro in totale, potrebbe contribuire a sostenere gli interventi pensionistici.

Si tratta di tagli che interesserebbero diversi comparti, dalla sanità, all'agricoltura, che sarebbe il settore maggiormente colpito, all'editoria, all'edilizia al Mezzogiorno, cui si affiancherebbero quegli interventi negativi, già annunciati dal premier Renzi, e ribaditi dal presidente dell’Inps Boeri e dal commissario alla spending review Gutgeld, che colpirebbero pensioni di reversibilità,guerra,  cumulo, invalidità, baby pensioni, ricalcolo contributivo, per recuperare ulteriori soldi per intervenire sulle pensioni e per arrivare ad adottare quei piani flessibili come mini pensioni o prestito pensionistico e quota 100 auspicati da tutti. Si tratta di interventi condivisi da Renzi e dalla sua squadra, esattamente come il ricalcolo contributivo

Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Chiara Compagnucci pubblicato il