BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Borsa Milano in calo, bene utilities, Fiat, giù Lottomatica

Piazza Affari chiude in calo una seduta sottotono, in linea con le altre borse continentali, sui timori che i tassi Usa possano salire a un passo più veloce rispetto al ritmo attuale



Piazza Affari chiude in calo una seduta sottotono, in linea con le altre borse continentali, sui timori che i tassi Usa possano salire a un passo più veloce rispetto al ritmo attuale.

"Si è fatto molto poco oggi. La gran parte dei volumi sono stati realizzati in apertura. Ci sono stati pochi temi rilevanti, solo qualche movimento più interessante sulle ex municipalizzate", commenta un trader.

L'indice S&P/Mib perde lo 0,21%, il Mibtel  lo 0,1%. Positivo il Techstar  a +0,28% . Volumi per circa 3,3 miliardi di euro.

* Maglia nera del paniere principale è LOTTOMATICA in calo del 2,68% dopo la cessione da parte di Toro Assicurazioni, controllata del gruppo De Agostini, del 7% del capitale della società che gestisce il gioco del Lotto a Mediobanca.

* Alla vigilia del Cda sui conti del primo trimestre, sale FIAT, +0,57% a 5,655 euro. Secondo i trader il titolo è sostenuto dalle attese positive sui risultati trimestrali. Venerdì l'Ad Sergio Marchionne ha rassicurato che i conti trimestrali non presenteranno sorprese negative.

* Positivi i telefonici con TELECOM ITALIA a +0,15% sui conti del primo trimestre in crescita e in linea con le previsioni degli analisti. Tra gli altri telefonici, denaro su FASTWEB (+2,92%) e TISCALI (+1,23%).

* Tra le utilities, AEM MILANO balza del +4,41% (con volumi pari a circa sei volte la media) dopo l'annuncio di Edf della volontà di restare in Italia in Italenergia, controllante di Edison, insieme all'ex-municipalizzata milanese. Aiuta il fatto che, secondo quanto detto da una fonte venerdì, Aem dovrà sopportare solo una parte dei costi dell'Opa obbligatoria su Edison.

Nel comparto AMGA guadagna il 5,45%, AEM TORINO il 4,44%. ASM BRESCIA, che secondo alcuni quotidiani ha ormai chiuso la partita per l'ingresso in Ieb, sale del 2,36%.

Tra gli energetici a maggiore capitalizzazione debole ENEL (-1,15%). TERNA scende dello 0,58% dopo l'annuncio di un calo dell'utile netto nel primo trimestre.

Chiude in rialzo, invece, SNAM RETE GAS  (-0,32%) che ha licenziato una trimestrale con un utile netto in crescita.

Negativi i petroliferi con ENI  -0,67%.

EDISON è sospesa per la seduta diurna e after-hours in attesa di un comunicato.

* Editoriali a doppia velocità: SEAT PAGINE GIALLE  guadagna il 2,95%, secondo i trader sull'attesa di conti trimestrali positivi; RCS +1,52%. Prosegue il ritracciamento, invece, L'ESPRESSO in calo dell'1,48%.

* Bancari in ordine sparso. Sostenuta POP MILANO (+1,84%), che nel corso della seduta ha ritoccato i massimi annuali. ANTONVENETA sale dello 0,5% a 25,9 euro, mentre si attende di conoscere il responso della Consob sull'eventuale azione di concerto tra azionisti vicini a Pop Lodi (-1,06). Cede su realizzi MPS (-1,24%), dopo i recenti rialzi.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



pubblicato il