BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni vecchiaia, donne, anzianità riforma Governo Renzi: novità quota 100, contributivo, mini pensione e promessa scritta fatta

Nuova risoluzione della maggioranza approvata dalla Camera anche sulle pensioni: cosa prevede e quali conseguenze per uscita anticipata. Le ultime notizie




Un nuovo impegno contenuto nella bozza del Def che prevede interventi flessibili per le pensioni: la Camera qualche giorno fa ha approvato la risoluzione di maggioranza che chiede la totale attuazione alla legge delega sul lavoro prorogando anche oltre il 2015 i nuovi ammortizzatori sociali Dis-Coll e Asdi; interventi continui a sostegno della conciliazione fra impegni di cura, di vita e di lavoro; un piano di contrasto alla povertà e una riforma previdenziale volta soprattutto a sostenere il ricambio generazionale a lavoro, attraverso forme di flessibilità in uscita per i lavoratori pi anziani e di sostegno per l’ingresso nel mondo del lavoro dei più giovani.  

Tra le misure proposte dall'Onorevole Giacobbe del Pd, innanzitutto un piano di contrasto alla povertà, “da affrontare con interventi di sistema e non con la logica del bonus, la questione delle persone che sono povere perché perdono il lavoro e non riescono a trovarne un altro, spesso per la loro età, non solo perché il lavoro è poco” e norme previdenziali più flessibili che ammorbidiscano quelle attuali che stanno rendendo sempre più difficile l’occupazione giovanile.

Il Pd ha chiesto al governo di mettere neo su bianco questo impegno che, se da una parte potrebbe rappresentare per molti un passo concreto, per latri non sarebbe poi così vincolante, considerando che anche l’anno scorso si era intrapresa una strada simile ma alla luce della situazione attuale, è chiaro che un impegno del genere, seppur scritto non sarebbe così vincolante in mancanza delle condizioni necessarie per renderlo tale.

Bisognerà dunque capire nelle prossime settimane, o nei prossimi mesi, quali conseguenze potrebbe avere questa risoluzione nell’ambito delle discussioni sui piani di uscita anticipata tra quota 100,mini pensione o prestito pensionistico, così come, e soprattutto, sull’assegno universale, visto che potrebbe rappresentare forse quel piano di contrasto alla povertà auspicato dall’onorevole Giacobbe.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il