BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Musei aperti e gratis oggi 1 maggio 2015 e domenica 3 maggio Roma, Firenze, Napoli, Milano, Torino, Bologna. Orari e alla sera

Sono tante le opportunità che si aprono nei prossimi giorni per gli italiani, dall'inaugurazione dell'Expo alla visita gratuita ai musei statali.




Si prospetta un ponte del primo maggio pieno di possibilità per gli italiani. Le attenzioni sono naturalmente concentrate sull'inaugurazione dell'Expo 2015 di Milano, in programma venerdì 1 maggio. Il cibo e l'alimentazione a livello planetario in tutte le loro declinazioni sono al centro della vetrina che sarà visitabile tutti i giorni fino al 31 ottobre. L'Expo, con i suoi tavoli di lavoro, come approfondito in questa pagina, intende promuovere scelte politiche consapevoli, stili di vita sostenibili e, anche attraverso l'utilizzo di tecnologie all'avanguardia, trovare un equilibrio tra disponibilità e consumo delle risorse. Alla luce dell'alto numero di presenze, è consigliabile acquistare il biglietto online attraverso il sito ufficiale, anche perché è possibile risparmiare fino al 20%. Abbiamo visto in questo articolo maggiori dettagli.

Si rinnova anche domenica 3 maggio 2015 l'iniziativa del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali di consentire la visita gratuita di musei, gallerie, scavi archeologici, parchi e giardini monumentali dello Stato. Come da tradizioni l'appuntamento è previsto in ogni prima domenica del mese. Sul sito beniculturali.it è presente l'elenco completo dello strutture che partecipano, dislocate in 19 regioni italiane: Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Lombardia, Marche, Molise, Piemonte, Puglia, Sardegna, Sicilia, Toscana, Trentino Alto Adige, Umbria, Veneto.

A Milano c'è la possibilità di visitare il Cenacolo Vinciano, il Museo del Risorgimento, Palazzo Morando, la Galleria d'Arte Moderna, la Casa Museo Boschi di Stefano, il Museo Studio Francesco Messina, il Museo Archeologico, il Musero Civico di Storia Naturale, l'Acquario Civico, il Castello Sforzesco, le Gallerie d'Italia, il Museo Diocesano. Opportunità anche a Roma, dal Colosseo all'Area Archeologica di Villa Adriana, dalla Domus Area alla Galleria Spada. A Firenze hanno aderito anche gli Uffizi, la Galleria dell'Accademia, il Bargello, Palazzo Pitti, le Cappelle Medicee e il Giardino di Boboli. A Napoli porte aperte anche per il Vergiliano, Villa Floridiana e Villa Lucia, Museo del Novecento, Certosa di San Martino e Villa Pignatelli.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il