BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Musei aperti e gratis, mostre ed eventi sabato e domenica 2-3 2015 Maggio Roma, Firenze, Torino ed Expo 2015.Cosa fare,dove andare

Dalla giornata inaugurale dell'Expo 2015 di Milano ai grandi concerti del primo maggio. Domani sarà una giornata di festa nel segno del lavoro.




AGGIORNAMENTO: Cosa fare e dove andare tra sabato e domenica 2-3 Maggio 2015, dopo la festa del 1 Maggio? Tanti musei aperti e gratis anche di sera a Roma, Firenze, Napoli, Bologna, Torino e tante alre città, oltre che feste, eventi e mostre. Ne abbiamo parlato qui. E a Milano con i musei gratis e aperti si aggiunge anche l'Expo 2015 di cui guida e consigli quali padiglioni e ristoranti vedere e provare abbiamo visto qui

Sono tanti gli appuntamenti da segnare in agenda nella giornata di domani venerdì 1 maggio 2015. I riflettori sono naturalmente puntati sulla prima giornata dell'Expo 2015 di Milano. Per sei mesi oltre 140 partecipanti tra Paesi invitati, organizzazioni internazionali e aziende private si interrogheranno sul tema dell'alimentazione. E lo faranno attraverso padiglioni allestiti a tema, mostre, spettacoli, laboratori, esibizioni. Si ricorda che il sito espositivo si trova vicino alla città di Rho e che l'ingresso è a pagamento. Per chi acquista il biglietto sul sito Expo, il prezzo per una giornata è di 27 euro per una data fissa. La manifestazione sarà aperta tutti i giorni, da lunedì alla domenica, dalla 10 alle 23.

Come da tradizione, il primo maggio è il giorno del concerto di Piazza San Giovanni in Laterano a Roma. L'evento, a partire dalle 15 e fino a mezzanotte, sarà trasmesso in diretta TV su Rai 3 e dunque in diretta streaming per smartphone e tablet attraverso l'app rai.tv, gratuitamente scaricabile e installabile. Ampi spazi saranno proposti in diretta radiofonica su Radio Rai 2. Qualche nome? Goran Bregovic, Bluvertigo, Pfm, Alex Britti, Lacuna Coil, Emis Killa, Irene Grandi, Lo Stato Sociale, Enzo Avitabile & Alpha Blondy, Enrico Ruggeri, Nesli, Noemi, Paola Turci, James Senese & Napoli Centrale, Almamegretta, Mario Venuti & Mario Incudine, Alessio Bertallot, Teresa De Sio, Dellera & Rachele Bastresghi.

Dibattiti e musica per il lavoro, cultura e legalità con il cappello delle organizzazioni sindacali anche a Bologna. Sul palco di piazza Maggiore ci saranno Eugenio Finardi, che è anche direttore artistico della manifestazione, Anansi, Bianco, PieroDread, Kutso. L'appuntamento è dalle 17.30. Spiega Finardi: "L'Emilia Romagna è il simbolo di un forte senso identitario e cooperativo; questa terra ha visto nascere molti tra i più grandi e più diversi artisti della storia musicale d'Italia, da Giuseppe Verdi a Massimo Riva (chitarrista di Vasco), da Luciano Pavarotti fino a Lucio Dalla, passando per il grande (e forse non abbastanza riconosciuto) Freak Antoni degli Skiantos: è lui che desideriamo ricordare dal palco".

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il