BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Expo 2015: biglietti prezzi e sconti, ridotti sera, anziani, bambini, gratis. Cosa vedere e visitare padiglioni. Orari, mappa

Al via il grande spettacolo dell'Expo 2015 di Milano. Ecco alcuni degli eventi più interessanti a cui partecipare nei prossimi giorni. L'ingresso è a pagamento.




Oggi 1 maggio 2015 è il primo dei 184 giorni di apertura dell'Expo 2015 di Milano. Sarà una maratona che durerà ininterrottamente fino al 31 ottobre. Ogni giorni, da lunedì alla domenica, dalle 10 alle 23, l'esposizione universale sarà visitabile dietro il pagamento del biglietto d'ingresso. Il costo minimo è di 34 euro, ma sono previsti sconti per ragazzi e over 65.

Cosa vedere? Quali padiglioni visitare? Tra gli eventi su cui fare un pensiero di partecipazione c'è il Match for Expo che darà un tocco sportivo all'evento milanese. Il 4 maggio alle ore 20.45 a San Siro, saranno in campo lo storico capitano dell'Inter e tanti altri campioni. Lo scopo è raccogliere fondi per i bambini e la Fondazione Pupi onlus. Dal 22 al 24 maggio la musica del pianoforte tornerà a invadere ogni angolo di Milano.

Il calendario è fittissimo. Da non perdere i tre concerti dentro Wheatfield, il campo di grano dell'artista Agnes Denes seminato tra i grattacieli. Il 20 e 21 giugno potrebbero essere due giornate imperdibili. Prima la Notte Bianca del teatro e del cinema nutrirà a dovere gli appassionati di spettacolo. Il 21 sarà la Festa della pizza a nutrire tutti in modo assai meno metaforico.

Per chi ne vuole approfittare dell'occasione per conoscere nuovi sapori, la cucina asiatica ha grandi tradizioni e quella del Vietnam è particolarmente prelibata. Nello stand del Paese orientale ci saranno assaggi per tutti, persino di piatti a base di fiori di loto. Ad attendere i visitatori nel padiglione dell'Estonia ci sono pane nero, anguilla marinata, salsiccia con crauti e patate. Le specialità di Tallinn e dintorni raccontano un Paese permeato da influenze diverse. A Expo si potrà provare lo street food. Ecco poi i piatti del Montenegro. La base è quella tipica di tutte le cucine mediterranee: carne, pesce, verdure, olio d'oliva, ma in versione balcanica offre un tocco già mediorientale. Da provare la birra Niksic, chiamata come la seconda città del Paese.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il