BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Telecom Italia: nuovi prezzi, canone e bolletta dal 1 maggio 2015. Come cambia, novità. Per modificare offerta cosa bisogna fare

I nuovi piani tariffari attivati da Telecom Italia sono Tutto Voce e Tutto. Tanti i cambiamenti previsti che coinvolgono anche gli attuali clienti.




Sono già attivi i nuovi piani tariffari di Telecom Italia. Da una parte c'è Tutto Voce destinato agli utenti privi di una connessione Internet senza limiti, dall'altra c'è Tutto per gli abbonati a una ADSL flat. Si fa presente come le modifiche sia state attivate unilateralmente anche agli attuali clienti. A ogni L'offerta modo, Tutto Voce prevede chiamate senza limiti verso tutti i numeri fissi nazionali e tutti i cellulari nazionali al costo di 29 euro al mese, rispetto al canone mensile di 18,54 euro mensili più una tariffa al consumo di 10 centesimi al minuto. La convenienza c'è solo se si superano mensilmente i 90 minuti di telefonate al mese.

In caso contrario, è meglio attivare un altro piano. Il più simile a quello precedente è Voce che comprende un canone fisso di 19 euro e chiamate a 10 centesimi al minuto. Per l'attivazione bisogna contattare Telecom al numero 187, recarsi a un negozio dell'operatore telefonico o effettuare l'operazione attraverso il sito web. La tariffa Tutto, invece, include chiamate illimitati verso tutto e ADSL fino a 7 Mega a 44,90 euro al mese.

Sono stati aboliti i piani Teleconomy24, Teleconomy No Stop, Teleconomy Quando Vuoi, Teleconomy No Problem, Teleconomy Relax, Hellò Forfait, Teleconomy 1cent, Teleconomy Zero-Zero, Teleconomy Dove Vuoi, No Problem DueInUno, Teleconomy Famiglia, Voce Zero, Telecom Zero, ChiamaMobile, Chiama TIM, Alice Voce Mobile, Alice Voce Mobile Plus.

Tuttavia per l'Agcom, che ha inviato una lettera di diffida all'operatore telefonico, questo comportamento è stato poco trasparente: "La manovra posta in essere da Telecom Italia implica la modifica delle condizioni di fatturazione dell'intera clientela residenziale ed incide, in vario modo, sui piani tariffari di 5,2 milioni di utenti. Con riferimento a quest'ultimo aspetto, sono emersi diversi aspetti di criticità in relazione al rispetto degli obblighi del Servizio Universale nonché degli obblighi di informativa degli utenti interessati dalla manovra in esame".

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il