BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni donne e uomini Governo Renzi: riforma novità interventi peggiorativi iniziano seppur quota 100, mini pensioni bloccati

Primi interventi concreti sulle pensioni al via ma sono quelli negativi nell’attesa di forme di maggiore flessibilità: le novità e ultime notizie




Si susseguono ininterrottamente le novità che riguardano la riforma pensioni: tanti gli annunci, tante le nuove proposte di modifica e i  nuovi ddl presentati ma ancora nulli gli atti concreti. O meglio, nessuna soluzione di quelle auspicate finora è stata messa in atto e sono partiti solo quegli interventi negativi che tanto si temevano, dai primi passi dell’operazione trasparenza avviata dal presidente dell’Inps Boeri al debutto ufficiale de ‘La mia pensione’ che, attraverso la simulazione online del futuro pensionistico di ogni contribuente, mette ben in evidenza la condizione pensionistica attuale e futura, non certo rosea.

E’ partito anche il ricalcolo degli assegni erogati con sistema misto, operazione che porterà a riduzioni degli assegni pensionistici di coloro che percepiscono le cosiddette pensioni d’oro. La Legge di Stabilità ha, infatti, determinato un tetto agli assegni pensionistici e con il ricalcolo l’Inps dovrà verificare che le pensioni erogate anche prima di gennaio 2015, con il sistema misto, rispettino tale limite. Nel caso in cui così non fosse, si proseguirà a sottrazioni di quanto erogato in più finora.

E mentre si va avanti con questi interventi e ci si prepara al decreto previdenziale di giugno che dovrebbe invece contenere quei tagli già più volte annunciati dal premier Renzi e che dovrebbero toccare baby pensioni, pensioni di invalidità, cumulo, guerra, reversibilità, tutto è fermo per quanto riguarda i meccanismi di uscita anticipata con quota 100, mini pensione o prestito pensionistico, o part time. E non resta che attendere le prossime settimane per capire se quanto recuperato dagli interventi negativi servirà ad accumulare risorse da riutilizzare in una logica di redistribuzione più equa delle stesse.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il