BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni vecchiaia, donne, precoci riforma Governo Renzi: novità Renzi stesso conferma interventi quota 100, contributivo,prestito

Novità riforma pensioni ancora da premier Renzi e intervento possibile su previdenza complementare. Le ultime notizie ad oggi




Fondi pensione e previdenza complementare rappresentano da sempre uno dei pilastri pensionistici dei Paesi Ue ma in tema di fondi pensione, l'Italia risulta agli ultimi posti. Ed è necessario ormai far qualcosa per invertire questa tendenza e portare i lavoratori italiani a capire che non si tratta di pagamenti e basta, ma di pagamenti che vanno a costituire un salvadanaio futuro e che maturano interessi, riservando pertanto al contribuente una bella sommetta al termine della propria carriera o quando comunque si decide di riscattare quanto versato.

Sarebbe un meccanismo decisamente di convenienza ed è per questo che il premier Renzi, in uno dei ultimi interventi, ha assicurato che il governo è a lavoro sulla questione e che il Ministero dell'Economia a breve dovrebbe mettere a punto novità. E si tratta solo dell’ultima indicazione fornita dal premier sulle pensioni: da mesi si continua a sostenere, infatti, che Renzi stia tacendo sulla questione, ma le novità e ultime notizie confermano che così non è.

Anzi: è come si stesse facendo, tra le righe, e ancora una volta, proprio quello che lui vuole, visto che per la previdenza si è affidato a due personalità direttamente da lui scelte e di cui condivide ogni intervento, il che mette bene un evidenza la sua intenzione di agire concretamente sulle pensioni, pur non  dicendolo.

E l’intervento sui fondi pensione potrebbe avere anche conseguenze positive sui piani di uscita anticipata con quota 100 o mini pensione, esattamente come vantaggioso sarebbe quel piano di tagli da lui annunciato già mesi fa, e che dovrebbe rientrare nel decreto previdenza che dovrebbe essere presentato massimo entro l’inizio di giugno, che certamente viene considerato da Renzi prioritario rispetto alle forme di maggiore flessibilità in uscita, così come il ricalcolo contributivo, e l’assegno universale da destinare a coloro che hanno 55-65 anni.

I migliori Prestiti personali senza busta paga e finanziamenti DICEMBRE 2016. In questo articolo proponiamo i migliori finanziamenti senza bisogno di presentare la busta paga e senza garanzie, ma anche prestiti personali, finanziamenti per attività e liberi professionisti con bassi tassi d'interesse.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il