BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Sciopero Milano, Roma, Napoli treni, metropolitana, Trenord, autobus venerdì: orari, fasce garantite, informazioni 15 Maggio 2015

Nuovo sciopero dei mezzi pubblici venerdì 15 maggio: città interessate, modalità e orari. Le informazioni utili da sapere




Venerdì 15 maggio si preannuncia una nuova giornata nera per il trasporto pubblico nelle principali città italiane, nuovo stop che certamente provocherà disagi nella circolazione, soprattutto per pendolari e turisti che in queste settimane, e forse ancora per mesi, stanno letteralmente invadendo Milano per l’Expo 2015. Si fermeranno infatti metro, bus e treni. Tra le città coinvolte, insieme a Milano, anche Roma e Napoli. A Milano, Atm ha comunicato che le fasce orarie interessate dallo sciopero saranno quella tra le 8:45 e le 15 e quella dalle 18 fino al termine del servizio.

I bus, tram e metro successivi alle 15 riprenderanno il servizio di trasporto per solo poche ore, perché alle 18, come detto, i trasporti pubblici di superficie e non, si fermeranno fino al termine del normale svolgimento del servizio dei trasporti. Al momento nessuna comunicazione di stop per quanto riguarda la circolazione ferroviaria di Trenord.

I mezzi pubblici si fermeranno anche nella Capitale. A Roma l’Atac ha proclamato quattro ore di stop del servizio a partire dalle 8:30 e fino alle 12:30. Nessun disagio, dunque, per la circolazione dei mezzi durante le  fasce pomeridiana e serale. Sciopero del trasporto pubblico anche a Napoli, dove gli autobus saranno garantiti dalle 5:30 alle 8:30 e poi dalle 17 alle 20.

Le ultime partenze previste saranno effettuate circa trenta minuti prima dell’inizio dello sciopero. Per quanto riguarda invece la circolazione della metropolitana, lo stop si svolgerà nelle seguenti modalità: Piscinola-Garibaldi ultima corsa da Piscinola 9:10, ultima corsa da Garibaldi 9:20; prima corsa da Piscinola 17:27, prima corsa da Garibaldi 18:07, ultima corsa da Piscinola 19:44, e ultima corsa da Garibaldi 19:54.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il