BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Sciopero venerdì oggi Roma, Bologna, Genova, Milano treni, metropolitana, autobus: quando finisce, fasce garantite 15 Maggio 2015

Fermi domani 15 maggio tram, bus e metro per un nuovo sciopero indetto da Us per il trasporto pubblico: orari e informazioni aggiornate




E’ stato indetto per domani, venerdì 15 maggio 2015, un nuovo sciopero dei mezzi pubblici nelle principali città italiane. Fermi, dunque, domani tram, autobus e metro secondo orari e modalità differenti. A Roma fermi i mezzi Atac, autobus, metropolitane, tram, filobus e ferrovie Roma-Viterbo, Roma-Lido e Termini-Giardinetti si fermano dalle 8:30 fino alle 17 e dalle 20 a fine servizio. Non saranno garantite le corse notturne delle linee dal n1 al n27 e della linea 913 oltre alle vetture da n1 a n27 e le ultime corse metro previste dopo la mezzanotte nella nottata tra venerdì 15 maggio e sabato 16. Previsto anche un secondo sciopero di 4 ore indetto da SUL CT dalle 8:30 alle 12:30.
 
Al momento sembra sia stato sospeso, invece, lo sciopero a Milano e nessun disagio per la circolazione dei treni Trenord, mentre a Genova il personale viaggiante di Amt Genova sciopererà per l'intera giornata, il servizio sarà garantito nelle due fasce, dalle 6 alle 9 e dalle 17:30 alle 20:30; mentre il restante personale si asterrà dal lavoro per l'intero turno. Il servizio di trasporto sarà, però, regolarmente garantito per le persone portatrici di handicap.

Sciopero dei mezzi pubblici anche a Bologna, i mezzi TPER sciopereranno ma garantendo comunque le fasce di garanzia, con le seguenti modalità: personale viaggiante bus e corriere dalle 8:30 alle 16:30 e dalle 19:30 a fine servizio; personale viaggiante dei servizi ferroviari dalle 00:01 alle 23:59 con fasce di garanzia dalle 6 alle 9 e dalle 18 alle 21.

Lo sciopero dell'Emilia romagna riguarderà le linee ferroviarie Bologna-Portomaggiore, Bologna-Vignola, Ferrara-Suzzara, Ferrara-Codigoro, Reggio Emilia-Guastalla, Reggio Emilia-Sassuolo, Reggio Emilia-Ciano d’Enza, Modena-Sassuolo e Parma-Suzzara.
 

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il