BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni vecchiaia e anzianità Governo Renzi riforma: novità, resoconto e indicazioni da ultimi incontri avvenuti in settimana

Ci sono tanti punti interrogativi sul futuro della riforma pensioni. Il governo deve trovare un equilibrio tra esigenze economiche e sociali.




Ci sono argomenti di stretta attualità ad animare il dibattito sulla riforma pensioni. Secondo novità e ultime notizie, è pronta la bozza del ministero dell'Economia che provvederà a stabilire il rimborso degli arretrati per i pensionati che percepiscono un sussidio oltre tre volte il minimo Inps per i quali era stata bloccata l'indicizzazione all'inflazione dal 2011. Se ne parlerà al Consiglio dei ministri di lunedì, attraverso un provvedimento che stabilisce solo i principi generali dell'operazione senza fissare soglie e percentuali dei rimborsi ai pensionati. La decisione, che dovrebbe seguire il criterio della gradualità e della progressività, sarà presa in stretta collaborazione con Tito Boeri, presidente dell'Inps.

Il governo ha assicurato il rispetto della sentenza ma preoccupano gli effetti sui conti pubblici. Sono allo studio diverse ipotesi per trovare le risorse necessarie senza superare la soglia del 3% del rapporto tra deficit e Pil imposta dall'Europa. Già, perché c'è da fare i conti anche le indicazioni che arrivano al livello europeo e, come noto, Bruxelles è contraria a ogni forma di smantellamento della legge Fornero. Proprio l'ex ministro del Lavoro con Monti, è intervenuta sulla questione del momento, giudicando "difficilmente comprensibile" la decisioni dei giudici: "La riforma delle pensioni era la principale richiesta della Bce".

Il 30 aprile scorso l'Alta Corte ha depositato la sentenza con la quale ha bocciato il blocco degli adeguamenti all’inflazione delle pensioni avvenuto nel 2012 e 2013 per decisione del governo Monti. Per le casse dello Stato la conseguenza è pesante: la stima varia da un minimo di 4-5 a un massimo di 15 miliardi a seconda della platea di pensionati che si vuole risarcire. Stando alle stime più recenti, sono 5,5 milioni i cittadini con una pensione pari al triplo del trattamento minimo che avranno benefici dalla sentenza.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il